Le Mura, si torna sul parquet: sfida in trasferta a Broni

Archiviato il debutto in campionato contro la Passalacqua Ragusa, per il Basket Le Mura è già tempo di vigilia del secondo turno che prevede l’impegno, palla a due programmata per le 20,30, sul parquet della Pallacanestro Broni. Contro le pavesi, vittoriose 79-76 all’opening day ai danni della neopromossa Virtus Bologna, le biancorosse dovranno incrociare il loro cammino con le recenti ex Marida Orazzo e Ngo Ndjock, inserite in un roster rinnovato per metà rispetto al passato torneo dove la squadra di Fontana si era egregiamente comportata chiudendo la stagione regolare al quinto posto per poi fermarsi al primo turno di playoff per mano di San Martino di Lupari.

Persa Julie Wojta, scudettata con Le Mura Lucca nella stagione 2016-2017, la nuova americana a disposizione delle biancoverdi è Jaime Nared, ala reduce dall’esperienza in Wnba con i Las Vegas Aces e che ha debuttato in A1 mettendo a referto 22 punti in quel di Chianciano Terme. Ottimo l’impatto dell’altra nuova straniera, il centro croato Ivana Tikvic. Sono stati 17 i punti siglati dall’ex Olympiacos. La conferma delle varie Premasunac, Spreafico e Togliani rendono la formazione pavese decisamente completa, con lunghe che sanno usare il fisico nel pitturato ed esterne capaci di fare male dai tre punti. La prova di Orazzo contro le V nere ne è stata una dimostrazione: l’ex Lucca, infatti, ha centrato un poderoso 4/4 dalla distanza che si è rivelato fondamentale per il successo della sua squadra. Sono tre, invece, le ex biancoverdi presenti tra le fila del Basket Le Mura Lucca: si tratta di Ashley Ravelli, Valentina Bonasia e Elena Giovanna Smorto. Coach Fontana dovrebbe partire nel quintetto base con Togliani playmaker, Tivkic, Nared, Spreafico e Premasunac.
“Sappiamo di affrontare una squadra completa, giovane e con tanta energia che dispone di armi importanti ma noi dobbiamo guardare in casa nostra e stare concentrate sul piano gara –  afferma Francesco Iurlaro – Non dobbiamo avere un momento di giro a vuoto, vedi il secondo quarto contro Ragusa, che ci è costato caro. La partita di domani dipenderà tanto da questo aspetto mentale, senza nulla togliere alla qualità di Broni. In più ci troveremo di fronte ad un ambiente caldo che sostiene la squadra per tutti i 40 minuti: sarà un altro fattore che la mia squadra dovrà tenere a mente. A livello individuale, Spreafico, Togliani e Orazzo sono ottime tiratrici così come Nared, abile sia spalle a canestro che dall’arco”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.