Ex Gesam, la maggioranza: “Bene la rimodulazione dei progetti”

“Dopo la rimodulazione degli interventi nel parco didattico della “montagnola”, con la mozione consiliare dell’8 ottobre viene messo un punto fermo nella preservazione del porto della formica, una volontà che era già stata espressa dall’amministrazione all’interno del Piano strutturale. La scelta di consegnare al quartiere un luogo di aggregazione in corrispondenza dell’area ex Gesam è infatti compatibile con la salvaguardia di un luogo cardine della memoria storica”. Così i consiglieri dei gruppi di maggioranza (Partito Democratico, Lucca Civica e Sinistra con Tambellini) commentano i progetti dell’amministrazione comunale per il quartiere di San Concordio.

“Procede la riqualificazione di San Concordio con i progetti dei Quartieri Social – commentano i gruppi consiliari in una nota – con l’impegno della maggioranza a spingere per l’utilizzo più efficace possibile dei fondi destinati ai vari interventi. Come amministratori intendiamo infatti ascoltare e valutare ogni proposta che proviene dalla cittadinanza, con l’obiettivo di ottenere il meglio per la nostra città. Abbiamo chiesto di rimodulare le strutture accessorie in modo da consentire eventuali scavi archeologici, e di destinare una parte del nuovo spazio di aggregazione al ruolo di centro di documentazione”.
“Questa, però, è solo una tappa – conclude la nota -. Il Comune, dopo aver bloccato l’intervento dello Steccone, ha acquisito le proprietà limitrofe (il cosiddetto “Chiesone”), e ha avviato una causa con Italgas (attualmente ferma al Consiglio di Stato), per chiedere la bonifica integrale dagli idrocarburi che ne hanno inquinato il suolo nel corso del ventesimo secolo.  Passo dopo passo, l’intera zona sarà riqualificata, e un ‘non luogo’ sarà restituito alla città”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.