Lucca 5G, firme contro la sperimentazione

Lucca 5G? E’ già polemica. Scatta infatti una raccolta di firme, proposta da Aldo Zanchetta, per chiedere al Comune di fermare la sperimentazione che a livello europeo riguarda la nostra città, Barcellona e Bristol.

La petizione prende le mosse da alcune prese di posizione nel mondo della scienza e è stata trasmessa attraverso una raccomandata inviata al sindaco di Lucca: “I sotto firmanti cittadini, preso atto che la città di Lucca è inclusa nella terna di città in cui verrà sperimentato il sistema di comunicazione senza fili di quinta generazione, detto 5G, considerando la gravità della decisione assunta senza una adeguata consultazione delle cittadine e dei cittadini della tutela della cui salute,lei come sindaco è responsabile”, rivolgono una serie di domande al primo cittadino: “Lei è a conoscenza dei gravi rischi che secondo centinaia di scienziati e di organizzazioni scientifiche di tutto il mondo il sistema 5G fa correre a esseri umani, animali e piante?”. Poi rilanciano: “Nel prendere una così grave decisione noi riteniamo che si sarebbe dovuto procedere a una consultazione pubblica previo contraddittorio documentato e pubblico fra scienziati favorevoli e scienziati contrari alla applicazione di tale sistema. Pertanto, meglio tardi che mai, le chiediamo che ciò venga fatto al più presto. Infine le chiediamo di rendere nota la documentazione scientifica circa la innocuità sulla salute sulla cui base la sua amministrazione ha assunto questa decisione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.