Salute e sicurezza dei lavoratori, c’è il bando regionale

La Regione Toscana ha presentato un bando per aumentare il livello di salute e sicurezza dei lavoratori ai sensi del decreto legislativo 81/08. A partire dal 2 settembre scorso possono presentare domanda imprese e liberi professionisti che da almeno due anni svolgono attività nei cantieri edili o navali o che hanno una logistica all’interno della propria attività in Toscana.

ll fondo supporta programmi di investimento sia in macchinari ed impianti che in beni intangibili, ad esempio software, riguardanti il rinnovamento delle attrezzature di lavoro, purché influiscano positivamente sui livelli di salute e sicurezza dei lavoratori o sui rischi di movimentazione e magazzinaggio di materiali, materie e sostanze pericolose nell’area di attività.
Il contributo concesso arriva fino a 200mila euro senza garanzie personali o patrimoniali e copre il 70 per ceto delle spese ammissibili sugli investimenti ordinari o per l’acquisto di beni immateriali, qualora si riferiscano a sistemi di produzione esistente. Sugli investimenti in beni materiali nuovi relativi ad industria 4.0 l’importo finanziato è l’80 per cento delle spese ammissibili.
Lo sportello sarà aperto fino ad esaurimento fondi, ed è un’interessante opportunità per le aziende toscane che vogliono aumentare la propria efficienza, la qualità del lavoro e la sicurezza dei loro dipendenti.
Per saperne di più è possibile rivolgersi a Idea Service al numero 0583.957263.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.