Tragedia Luminara, udienza gup rinviata al 30 gennaio

Rinviata al prossimo 30 gennaio l’udienza che si è svolta stamani (21 ottobre) davanti al gup del tribunale di Lucca per le sette persone indagate dagli inquirenti per omicidio colposo e per le quali è stato richiesto il rinvio a giudizio.

Gli indagati rispondono di omicidio colposo per la morte di Eugenio Viviani e Antonio Pellegrini, i due operai della cooperativa agricola Morelli rimasti uccisi l’1 settembre del 2017 nel cedimento del braccio meccanico della gru dove erano saliti per montare i portalumini della Luminara di Santa Croce  in via Vittorio Veneto.
La complessa indagine, prevalentemente di natura tecnica, a giudizio della procura avrebbe evidenziato responsabilità a causa della conformità del braccio della gru alla normativa di sicurezza.
A presentarsi davanti al Gup, che dovrà decidere sul rinvio a giudizio, ci saranno l’amministratore delegato della Oil&Steel, l’azienda da cui il mezzo che ha avuto il cedimento fu acquistato dalla cooperativa Morelli, Marco Milesi, di Milano, il presidente Fosco Celi, residente a Rimini, Paolo Balugani, di Modena, direttore tecnico dell’azienda. Con loro anche alcuni fornitori: Francesco Corrado di Imola, Giuliano Bicchi di Anzola nell’Emilia, Silvano Nanetti di Castrocaro Terme e Sergio Rossi di Forlì.
A gennaio la prossima udienza per eventuali repliche dell’accusa dopo le arringhe difensive di oggi e le decisioni del gup sulle richieste della procura.

Vincenzo Brunelli

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.