La Lucchese vince ancora al Porta Elisa: 2-0 al Fossano foto

Più informazioni su

Lucchese – Fossano 2-0
LUCCHESE: Coletta, Papini, Fazzi (80′ Presicci), Benassi, Ligorio, Pardini, Nannelli (87′ Visibelli), Cruciani, Remorini (70′ Panati), Vignali (64′ Nolè), Falomi (71’Bitep). A disp: Fontanelli, Bartolomei, Guye, Tarantino. All: Monaco
FOSSANO: Merlano, Brondino (60′ D’Ippolito), Boloca, Scotto, D’Orazio (56′ Sangare), Girando S. (60′ Mitta), Cristini (80′ Campana), Galvagno, Romani, Girando F. (78′ Bergesio), Coviello. A disp: Bosia, Masucco, Bertoglio, Zeni. All: Viassi
ARBITRO: Pileggi di Bergamo (Cucinotta di Brescia e Marrazzo di Bergamo)
RETI: 39′ rig. Cruciani, 50′ Benassi
NOTE: Ammoniti Coletta, D’Orazio

La Lucchese infila un altro successo al Porta Elisa e porta a termine la sua missione: dare continuità agli ultimi risultati raccolti. Contro il Fossano finisce 2-0, per una gara mai in discussione.
Monaco cambia rispetto alle ultime due uscite dei rossoneri: sul rettangolo verde ecco disposta la difesa a quattro, con due centrali davanti ed un trio alla spalle di Falomi dove trova posto anche Vignali. Il chiaro intento di aggredire la gara si manifesta fin dai primi minuti. La partita la conduce la Lucchese: i rossoneri restano stabilmente piantati nella metà campo avversaria, con Vignali pericoloso prima al quarto d’ora con un pallone in mezzo, poi con un destro murato. Il Fossano non riesce mai ad affacciarsi dalle parti di Coletta e i ragazzi di Monaco imperversano distribuendo sul campo piglio e idee. Il problema resta però quello di sempre: il gioco viene allargato sulle fasce, si crea la superiorità numerica grazie agli assoli di di Nannelli e Vignali, ma poi serve che qualcuno la spinga dentro. Il Fossano, del resto, difende con dieci uomini dietro la linea della palla, intasando ogni spazio. Fino al 38’, almeno, quando Nannelli cambia marcia sulla destra e Coviello non può fare altro che stenderlo in area. Rigore per la Lucchese e Cruciani, lo specialista, trasforma infilandola all’angolino: 1-0 per la pantera.
La ripresa inizia seguendo lo stesso registro: al 47’ Vignali sfonda in area e lascia partire un diagonale deviato in angolo da Merlano. Le indicazioni non mentono perché – è il 50’ – Cruciani crossa chirurgicamente dal fondo per l’inserimento di Benassi che di testa fa 2-0. Il Fossano prova a reagire inserendo Sangare (un attaccante) per D’Orazio (un difensore). Monaco si copre inserendo Nolé per Vignali e fa rifiatare Falomi mettendo nella mischia i muscoli di Bitep. Bisogna aspettare il ’70 per la prima chance costruita dal Fossano, che va vicinissimo al gol con la girata di testa di Mitta su cross di Giraudo. Ed è ancora Mitta, lanciato da Sangare, ad accorciare le distanze per gli ospiti, partendo però in fuorigioco: l’arbitro annulla, giustamente. Gli ospiti provano a prendere campo, ma i rossoneri continuano a pressare alto – condizione fisica straripante, oggi – sporcando tutte le uscite dei difensori. Al 90’ ci prova ancora Benassi, con una conclusione a giro di sinistro che sibila a mezzo metro dal palo lungo. Nessun ulteriore sussulto fino al fischio finale: la Lucchese si prende i tre punti ed una bella iniezione di autostima.

Dopo il 90′
Dopo il successo contro il Fossano parla mister Monaco: “Questa squadra ha sempre fatto buone prestazioni, in passato ci hanno condannato solo gli errori individuali. Oggi è stata una prestazione feroce da parte della squadra, subire sempre critiche ti porta a reagire”. Poi, sui singoli: “Vignali e Remorini? Hanno fatto una gara ottima, ma non solo loro. Anche Fazzi ha fatto bene, ma è stata la vittoria di tutti. Falomi? Si è mosso di più, speriamo si sblocchi”.
Quella di oggi è la Lucchese che più si avvicina all’idea di Monaco: “Era quello che volevo vedere dall’inizio, ma ci voleva tempo. Questa è la mia Lucchese? Io spero di migliorare ancora, vorrei trovare più gol su azione”. La prossima sarà il derby contro il Prato: “Ora ci godiamo questa vittoria, ci penseremo da martedì, sapendo che sono una squadra di categoria superiore”.
In sala stampa anche il ds Daniele Deoma: “La gara contro il Prato? Hanno un problema con il campo, sembra che si giocherà a Sesto, ma aspettiamo la comunicazione ufficiale”.
Poi tornando sulla gara: “Non ci siamo mai dati alibi, ma sappiamo quanto ci sono mancati diversi giocatori e che siamo partiti in ritardo rispetto a tutti. Oggi il lavoro si inizia a vedere, era una partita difficilissima. Le critiche? Le vogliamo, perché ci fanno crescere. La serie D? Ci dobbiamo contraddistinguere perché siamo la Lucchese, ma ricordo che potevamo essere a giocare negli amatori, invece che in questa serie. Non sono mai stato preoccupato, quando uno lavora deve essere sereno. Il risultato? Ci da’ un sorriso e ringrazio i ragazzi perché si sono battuti come glielo abbiamo chiesto”. Infine sul Prato: “Alziamo i toni, se c’è una squadra che ha qualcosa da perdere siamo noi, perché siamo superiori al Prato”.
Per Benassi la Lucchese è su una buona strada: “Non prendiamo goal? Dipende da tutta la squadra, non solo dai difensori. Oggi la miglior Lucchese? Abbiamo fatto anche altre buone gare, segnate dal fatto che abbiamo fatto meno attenzione. Credo che il gruppo stia cominciando a capire i mezzi che abbiamo”.
Cruciani, che ha messo a segno un altro penalty, aggiunge che “questa non è la mia migliore versione, conoscendomi so che posso fare ancora meglio. Stiamo riducendo al minimo gli errori sulle piccole cose ed i frutti si vedono. Il Prato? Sono costruiti per vincere, ma sono loro a dover avere paura di noi”.
Infine Bitep, subentrato a Falomi: “Io continuo a dire che voglio vincere il campionato. Possiamo fare una bella stagione perché abbiamo un mix tra giocatori esperti e giovani”.

Foto di Francesco Francioni (www.francescofrancioni.com)

Paolo Lazzari

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.