Bordafest, scontro in Consiglio dopo attacco Casapound

Il consigliere di Casapound, Fabio Barsanti, ha portato anche in consiglio comunale la querelle riguardante la concessione della sortita San Martino per la realizzazione del Bordafest durante i giorni dei Comics. Il consigliere, oltre a sottolineare la copertura delle telecamere della zona con adesivi, ha stigmatizzato la somministrazione di alimenti e bevande nell’area, nonostante l’esplicito divieto. Barsanti ha invitato quindi l’amministrazione, in fase di raccomandazione, a effettuare un controllo su quanto accaduto durante la festa, anche con l’ausilio della polizia municipale. Dopo una replica del sindaco, in cui ha ricordato ai consiglieri che in quanto pubblici ufficiali possono presentare denuncia autonomamente in caso di conoscenza di un determinato reato Barsanti ha replicato chiedendo al sindaco di denunciare lui stesso per “disinnescare il legame della maggioranza di sinistra con questa gente”. L’intervento ha scatenato la reazione del presidente del Consiglio, Francesco Battistini, che ritenendo incongruo l’intervento con la fase delle raccomandazione, ha tolto la parola al consigliere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.