Lavori pubblici, sì a modifica a piano triennale

In Consiglio nella serata di oggi (12 novembre) anche la variazione del piano investimenti del Comune di Lucca, composto dal piano di acquisizione di beni durevoli e dal piano triennale dei lavori pubblici. Ad illustrare i cambiamenti è stato l’assessore Celestino Marchini.

“Sui piano degli investimenti – ha ricordato Marchini – ci sono un paio di modifiche sull’acquisto di apparecchiature informatiche e per la copertura wi-fi dell’Agorà. Ci sono poi 3mila euro per i beni durevoli della polizia municipale per un progetto per le scuole sicure. Poche anche le modifiche nel piano opere pubbliche. Da segnalare in particolare le modifiche al progetto del Piuss per l’Expo del fumetto e alcune rimodulazioni. Fondi anche per la ristrutturazione dell’auditorium di San Romano per l’impianto di condizionamento, l’adeguamento dell’impianto elettrico e l’allestimento del palcoscenico. Interventi sono previsti anche al teatro del Giglio e al teatro di San Girolamo con mutuo e mezzi propri. Per il teatro del Giglio è prevista l’automazione della buca dell’orchestra, la ristrutturazione dei servizi igienici, la realizzazione di nuove sedute dei palchetti e delle poltrone della platea. Ci sarà poi la ristrutturazione delle balaustre del terzo e quarto ordine. Per il San Girolamo saranno realizzate nuove sedute della platea. Al teatro Nieri di Ponte a Moriano sono previsti il rifacimento del manto di copertura e delle gronde, il rifacimento del pavimento del palcoscenico e altri interventi. 70mila euro serviranno per far sì che vengano fatte le progettazioni e le indagini sul cavalcaferrovia del viale Europa al fine di inserire fondi per eventuali opere da realizzare nel 2020. 70mila euro a mutuo sono invece per il rifacimento della copertura del canale Benassai a San Concordio in via Guidiccioni. Si sposta al 2020 la realizzazione del parcheggio alla primaria di Antraccoli”. Importante anche l’intervento per lo smottamento che si è realizzato sulla statale del Brennero a Pontetetto: “È stato approvato il progetto definitivo – ha ricordato Marchini – con 300mila euro di finanziamento. Quanto poi agli interventi sotto i 100mila euro sono state previste piccole modifiche come l’aumento dei fondi per la messa in opera di guardrail, la manutenzione delle idrovore, la manutenzione del condotto pubblico a San Pietro a Vico e sono stati stanziati 100mila euro per la manutenzione straordinaria degli edifici Erp”.
Il capogruppo di SiAmo Lucca, Remo Santini, chiede lumi sullo spostamento da piazza San Romano all’ex manifattura dell’Expo del Fumetto. A rispondere è il sindaco Alessandro Tambellini: “Nell’attività dell’amministrazione – spiega il primo cittadino – non è sempre importante il momento dell’inaugurazione, quanto il mantenimento nel tempo delle strutture. La manifattura sarà un luogo estremamente vivo e frequentato quindi l’integrazione con la manifattura dell’expo del fumetto è parso il modo migliore per la sostenibilità del progetto. Con Lucca Crea poi abbiamo studiato una possibilità di sviluppare questa importante realtà senza che la stessa pesi sulle casse comunali”.
La variazione è stata approvata con 20 voti favorevoli, un voto contrario e un non voto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.