Carabinieri, controlli contro lo spaccio nelle scuole

Spaccio e consumo di stupefacenti nelle scuole o nelle vicinanze degli istituti, giro di vite dei carabinieri di Lucca.

Questa mattina è scattato un esteso controllo e l’attenzione dei militari è stata rivolta verso alcuni istituti superiori del centro storico e ha interessato circa 1000 studenti. Nella circostanza, d’accordo con i dirigenti scolastici, sono state impiegate anche unità cinofile, sia all’esterno degli edifici, sia all’interno, nelle aule e negli altri locali di aggregazione. È stato recuperato un involucro contenente circa due grammi di marijuana occultato nei servizi igienici di un istituto. L’attività, come è stato tra l’altro più volto esternato, non si ha intento repressivo, ma ha come principale obiettivo quella di diffondere una cultura della legalità, improntata sia al rispetto delle regole, sia ad una maggiore consapevolezza dei danni derivanti, soprattutto in giovane età, dall’uso delle cosiddette droghe considerate leggere, i cui effetti anche per questo motivo non sono sempre percepiti nella loro reale entità da parte degli adolescenti.
Per conseguire questi obiettivi, considerati una priorità al pari del contrasto al fenomeno della discriminazione e del bullismo, il rapporto di collaborazione tra i carabinieri e il mondo della scuola è costante, e, oltre ai tradizionali incontri con gli studenti, proseguirà con la presenza di personale in uniforme nelle vicinanze degli edifici scolastici durante gli orari di inizio e di fine delle elezioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.