Sicurezza, Marconi e Fagni (Lega): “Telecamere alla stazione e più vigili ad Altopascio”

“I recenti fatti di cronaca che si sono verificati alla stazione, hanno messo a nudo ancora una volta tutte le difficoltà dell’amministrazione comunale a guida Pd altopascese”. Così i due consiglieri della Lega ad Altopascio, Marconi e Fagni. “Nei giorni scorsi – spiegano – abbiamo presentato un’interrogazione alla sindaca ed alla sua giunta per chiedere come mai le telecamere nei pressi della stazione (come d’altra parte tutte le altre sul resto del territorio), fossero ancora spente e per conoscere il numero di pattugliamenti che vengono eseguiti dalle forze dell’ordine nella zona. Circa 100 persone (soprattutto genitori che portano i figli alla stazione per andare a scuola) hanno recentemente presentato alla sindaca, una raccolta firme per chiedere uno stop al degrado della stazione stessa, ma soprattutto per richiedere proprio la presenza delle forze dell’ordine negli orari di partenza e di arrivo dei treni che portano i ragazzi alle scuole”.

“Dire a mezzo stampa – dicono Marconi e Fagnio – che si interverrà sui locali al piano terra non basta; tra l’altro con dichiarazioni fuorvianti e ingannevoli con le quali l’amministrazione tenta di dissociarsi dalla situazione attuale – indecente – di cui invece l’amministrazione comunale è totalmente e unica colpevole. Servono fatti e soprattutto risorse economiche da mettere in bilancio, risorse che invece non ci sono e non ci sono ad oggi, mai state. L’amministrazione, benchè in affitto da Rfi, poteva benissimo intervenire (non era necessario avere i locali in comodato d’uso gratuito per poter sistemare le cose!) e quella di non farlo è stata puramente una scelta politica della sindaca”.
“Quanto alla sicurezza in generale – conclude la nota – la D’Ambrosio dia finalmente un segnale, assumendo nuovi vigili urbani, visto che da quando si è insediata il numero degli agenti ha subito un drastico calo, a differenza di quanto aveva sbandierato nelle roboanti dichiarazioni della campagna elettorale. Nel caso in cui ce ne fosse bisogno, per ovviare alle mancanze di questa incauta gestione della giunta, siamo pronti a votare favorevolmente anche per il ricorso alla vigilanza privata, pagata naturalmente dal Comune”. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.