Felpati, Lucca Crea: Impossibile chiedere contratto diverso

Felpati, ancora una risposta da Lucca Crea alle polemiche innescate sul pagamento.
“Ancora una volta – dicono dalla società – vengono diffuse affermazioni false e diffamatorie, che ci costringono a chiarire – ci si augura una volta per tutte – alcuni aspetti.  Lucca Crea srl è una società pubblica soggetta alla disciplina del Codice degli appalti, che impone alla stazione appaltante di assicurarsi che il vincitore di un bando pubblico di gara, per l’affidamento di un servizio, applichi ai propri dipendenti il contratto collettivo nazionale del lavoro in vigore per il settore, stipulato dalle associazioni dei datori di lavoro e dei prestatori di lavoro comparativamente più rappresentative sul piano nazionale. Lucca Crea srl deve imporre – e infatti ha imposto – tale adempimento al vincitore della gara Gsi Security Group srl di Milano, che infatti ha applicato ai propri dipendenti impiegati nell’appalto di portierato e custodia con Lucca Crea srl il contratto collettivo per dipendenti da istituti e imprese di vigilanza privata e servizi fiduciari – Sezione servizi fiduciari – stipulato in data 8 aprile 2013 dai sindacati dei lavoratori Fisascat Cisl e Filcams Cgil”.

“Il contratto collettivo nazionale regola il settore oggetto dell’appalto di Lucca Crea srl e crediamo che nessuno possa contestare che Fisascat Cisl e Filcams Cgil siano i sindacati di categoria comparativamente più rappresentativi sul piano nazionale. Lucca Crea srl non può e non deve – perché la normativa non glielo consente, anzi glielo vieta – imporre al vincitore di un bando l’applicazione di un contratto collettivo nazionale di lavoro diverso e/o l’applicazione di una paga oraria minima superiore a quella stabilita dal contratto collettivo in vigore per il settore, stipulato dai sindacati comparativamente più rappresentativi sul piano nazionale. Quindi, contrariamente a quanto affermato Gsi Security Group Srl non ha mai applicato ai propri dipendenti impiegati nell’appalto di portierato con Lucca Crea srl, né avrebbe potuto farlo, il contratto collettivo per i dipendenti di istituti e imprese di vigilanza privata e servizi fiduciari stipulato in data 8 marzo 2017 dai sindacati Confial e Consil, ma bensì come sopra spiegato quello del 2013 siglato da Fisascat Cisl e Filcams Cgil”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.