Le rubriche di Lucca in Diretta - Tennis A1

Tennis A1, ecco le finaliste: -4 all’evento di Lucca

Più informazioni su

Mancano solo quattro giorni a uno degli eventi sportivi dell’anno: le finali di tennis di serie A1 maschili e femminili al Palatagliate. Ad affrontarsi per il maschile saranno Vigevano e Messina e per il femminile Genova e Prato.

Sono quindi Sporting Club Selva Alta Vigevano contro Circolo Tennis Vela Messina nel maschile e Tennis Club Prato contro Tennis Club Genova 1893 nel femminile le finali del campionato a squadre di Serie A1 che andranno in scena sul campo veloce indoor del Palatagliate di Lucca da venerdì (6 dicembre) a domenica. Sotto l’organizzazione di Mef Tennis Events, la tre giorni di grande tennis nella città toscana si annuncia a dir poco spettacolare, con le stelle della racchetta pronte a darsi battaglia per conquistare il titolo nazionale.
Marcora sfida Caruso Da brividi la sfida che ha visto prevalere Selva Alta: la squadra lombarda ha eliminato il favorito Park Tennis Club Genova al doppio di spareggio, dopo il 4-2 della gara di andata e il 2-4 del ritorno. 5-7 6-2 11/9 il clamoroso risultato con cui Baldi e Hoang hanno battuto Mager e Giannessi, annullando due match point e aggiudicandosi il pass per Lucca. “È stata una battaglia pazzesca, difficile da raccontare – commenta Roberto Marcora, protagonista in singolare ai danni di Simone Bolelli –. Sapevamo che sarebbe stato complicato arrivare in finale, ma non abbiamo mai smesso di crederci neanche nei momenti peggiori. L’abbiamo spuntata in trasferta, contro giocatori forti e un pubblico che non si è risparmiato un secondo. Onestamente credo che abbiamo compiuto un mezzo miracolo sportivo contro la squadra migliore del campionato. Ci sentiamo felici ed entusiasti: siamo una squadra partita da lontano, composta da amici dentro e fuori dal campo. Arriviamo in finale sapendo che non sarà assolutamente un incontro facile. Manteniamo la consapevolezza di essere una squadra forte, ma sarà dura”. Più semplice il successo di Messina, che nel derby siciliano si è imposto sul Match Ball Siracusa vincendo 4-2 l’andata e 4-0 il ritorno. “Personalmente è stata una sfida molto particolare – ammette Salvatore Caruso, giustiziere del portoghese Pedro Sousa –. Mi sono allenato al Match Ball per 10 anni e in più nella loro squadra gioca mio fratello. Siamo molto contenti del risultato ottenuto, un risultato inaspettato considerando che a inizio campionato il nostro obiettivo era la salvezza. Possiamo contare su giovani promettenti (i fratelli Fausto e Giorgio Tabacco oltre all’esperto Gianluca Naso, ndr), ma alla vigilia non avrei pronosticato che saremmo arrivati in finale. Adesso siamo carichi e fiduciosi: non vediamo l’ora di giocarci le nostre carte con tantissimo entusiasmo”.
Stefanini contro Brianti Nel femminile ottima prestazione del Tennis Club Prato, autore dell’eliminazione del Tennis Club Parioli di Roma. 3-1 all’andata e 2-1 al ritorno: determinante il successo di Lucrezia Stefanini in tre set contro l’ex numero 121 del mondo Nastassja Burnett. “Grande emozione. Ero molto tesa – afferma la giovane toscana – ma sono riuscita a giocare tutto il match con l’atteggiamento giusto senza mollare mai. A questo punto abbiamo il dovere di dare il 100% per conquistare il titolo”. Fondamentale, infine, l’esperienza di Alberta Brianti per permettere al Tennis Club Genova 1893 di imporsi sul Circolo Tennis Lucca. Il 4-0 dell’andata e l’1-2 del ritorno fanno tornare la squadra ligure in finale un anno dopo la sconfitta contro il Tennis Beinasco. “Vincere 4-0 l’andata è stato bello quanto sorprendente. Abbiamo giocato alla grande e ci siamo costruite un bel vantaggio. Ciononostante eravamo consapevoli di dover dare il massimo anche al ritorno, per evitare brutte sorprese. Torniamo a Lucca con fiducia, siamo un bel gruppo e sono orgogliosa di poterlo trascinare da tanti anni”. Così l’ex numero 55 Wta.
Il video promozionale con le ragazze della Gesam Gas Le Mura

La conferenza stampa Giovedì (5 dicembre) alle 12 in Sala degli specchi a Palazzo Orsetti andrà in scena la conferenza stampa di presentazione dell’evento. Interverranno il direttore delle finali e degli Internazionali Bnl d’Italia Sergio Palmieri, il presidente di Mef Tennis Events Marcello Marchesini, i rappresentanti comunali nelle persone del sindaco di Lucca Alessandro Tambellini e dell’assessore allo sport Stefano Ragghianti, i presidenti Fit Toscana Luigi Brunetti e Coni Toscana Salvatore Sanzo.
Come accedere alle finali Weekend di tennis e non solo a Lucca: è possibile prenotare l’hotel ufficiale dei giocatori ed altre strutture convenzionate scrivendo a ticketeftennisevents.com. Biglietto giornaliero: venerdì 5 euro; sabato 10 euro; domenica 10 euro. Abbonamento week-end: 20 euro. Bambini fino a 14 anni compresi con tessera Fit gratuiti; Bambini da 0 a 5 anni compresi gratuiti; Bambini da 6 a 14 anni compresi ridotto 50 per cento. Per assicurarsi un posto in tribuna è possibile acquistare biglietti o abbonamenti in prevendita cliccando sul sito www.diyticket.it e pagando tramite carta o nei punti SisalPay. Per qualsiasi informazione è possibile inviare una mail a ticket@meftennisevents.com.
I titoli di accesso potranno essere acquistati anche allo welcome desk all’ingresso del palazzetto durante lo svolgimento dell’evento, aperto dalle 15 di giovedì (5 dicembre). Tutte le info sul sito www.meftennisevents.it.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.