Grave infortunio alle cartiere Modesto Cardella

Operaio resta con la gamba schiacciata da una balla di carta

È rimasto con una gamba schiacciata da una balla di carta, che gli sarebbe caduta addosso, mentre stava lavorando in una linea di produzione alle cartiere Modesto Cardella di San Pietro a Vico. Un operaio di 60 anni, M.P. le sue iniziali, è rimasto vittima di un nuovo infortunio sul lavoro: fortunatamente non sarebbe in pericolo di vita.

L’incidente è avvenuto, per cause in corso di accertamento, poco dopo le 8 di questa mattina (3 dicembre). A dare l’allarme è stato il personale della cartiera che ha avvisato il 118 mentre i colleghi cercavano di aiutare l’operaio gravemente ferito.

Un grave episodio su cui stanno cercando di fare luce anche i tecnici della prevenzione contro gli infortuni sul lavoro dell’Asl Toscana Nord Ovest, che sono stati subito inviati alla cartiera. Sul posto in pochi minuti sono giunte auto medica di Lucca e ambulanza, che hanno prestato i primi soccorsi al ferito. Secondo una prima ricostruzione, l’operaio sarebbe stato colpito da una balla di carta che gli è caduta addosso. Per evitarla avrebbe cercato di spostarsi ma nel movimento si è procurato una sospetta frattura alla gamba o una lesione a livello dell’anca.
Dopo essere stato soccorso sul luogo dell’incidente, è stato accompagnato al pronto soccorso del San Luca con il codice rosso. Nel frattempo sono giunti anche i vigili del fuoco che con una squadra si sono occupati di mettere in sicurezza il luogo.

Secondo quanto appreso il lavoratori è rimasto incastrato tra una pressa di carta da macero e il nastro che trasporta le presse verso lo spappolatore. Solo la casuale presenza di un operatore sul luogo dell’incidente e il suo immediato intervento ha impedito che il nastro trasportatore continuasse la sua corsa trascinando il lavoratore ancora per diversi metri.

“Sarà compito del servizio di prevenzione per la sicurezza del lavoro – spiegano Fistel Cisl, Slc Cgil e Rsu – appurare le dinamiche dell’incidente e adottare gli interventi e i provvedimenti del caso. Da parte nostra vogliamo segnalare che l’infortunio di oggi è l’ultimo di una serie di incidenti avvenuti in cartiera. Uno dei quali ha procurato ferite ad un lavoratore che lo costringono, a distanza di quasi due mesi dall’accaduto, in un letto della propria abitazione. Non per niente uno dei temi oggetto della vertenza in corso , che ha già prodotto ben 11 scioperi dei lavoratori della Cartiere Cardella è proprio quello della sicurezza sul lavoro. La politica adottata dalle Cartiere Modesto Cardella, che esclude di fatto, un vero coinvolgimento in primo luogo del Rls e della Rsu e dei lavoratori sul problema della Sicurezza sul Lavoro non aiuta ad affrontare nel modo migliore e soprattutto possibile i vari problemi presenti nella cartiera. Un esempio? Mentre stiamo scrivendo queste righe, a distanza di oltre 8 ore dall’infortunio, l’azienda non ha ancora preso contatto con il rappresentante dei lavoratori sulla sicurezza. Crediamo non ci sia altro da aggiungere. Da parte nostra, insieme al Rls, alla Rsu e ai lavoratori continueremo la nostra azione per ottenere un oggettivo miglioramento della sicurezza del lavoro in questa azienda”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.