Ladri di notte al Penny Market: svuotata la cassaforte

E’ una banda di ladri professionisti quella che stanotte (22 maggio) ha svaligiato il Penny Market di Pontetetto, dopo aver messo ko il sistema d’allarme del supermercato. La gang, che è riuscita ad aprire una porta anti panico sul retro dell’attività, ha raggiunto gli uffici, mettendo tutto a soqquadro ed aprendo la cassaforte, da cui sono stati portati via circa 10mila euro.
A dare l’allarme sono stati i dipendenti al momento dell’apertura stamani. Sul posto i carabinieri hanno effettuato un accurato sopralluogo, con gli uomini della scientifica, a caccia di indizi utili alle indagini ma l’area degli uffici non è videosorvegliata e pochi sono per ora gli elementi in mano agli investigatori.

Anche l’orario in cui la banda è entrata in azione è incerto. Dai primi rilievi, sembra tuttavia che i ladri abbiano avuto tutto il tempo per agire. Dopo infatti aver neutralizzato il sistema di allarme, individuando il quadro che lo controlla e mettendolo ko, hanno potuto avere facile accesso al supermercato. In cerca di denaro, hanno lasciato perdere gli scaffali, e con una mola hanno aperto il forziere pieno di denaro. In tutto circa 10mila euro, stando a quanto finora accertato dai carabinieri.
Potrebbe essere collegato al colpo al Penny Market un furto messo a segno questa notte in un arredamenti per negozi che si trova nelle vicinanze del supermercato. I ladri, in questo caso, sono riusciti ad introdursi nel cortile esterno dell’impresa, dopo aver tagliato una rete. Hanno così preso di mira un furgone in sosta nel parcheggio, lo hanno aperto e hanno rubato alcuni utensili, tra cui un piede di porco e delle mole. Potrebbero essere gli arnesi utilizzati per mettere a segno il raid al supermarket, ma sono ancora in corso gli accertamenti del caso.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.