Non solo Italia-Uruguay: a Natal si sprofonda sotto l’acqua

Sul campo si gioca, si soffre, si attende fra le polemiche la sfida fra Italia e Uruguay. E ci si dimentica che esiste anche una realtà cui poco importa se sarà Cassano o Immobile il partner d’attacco di Balotelli nella gara di martedì pomeriggio.
Se dalle parti dell’Arena Das Dunas si fa festa, infatti, a cinque chilometri di distanza, nella favela di Mae Luiza, si piange. Un’enorme voragine che continua ad allargarsi da cinque giorni sta inghiottendo tutto. Si è già portata via le case di 100 famiglie e migliaia di persone sono finite, sfollate, a casa di amici o in una scuola adibita a dormitorio. Piangono e protestano, mentre la Protezione civile sta monitorando la situazione per verificare che non si presentino rischi anche per l’impianto che dovrà ospitare Italia-Uruguay. Dove, peraltro, un guasto idrico ha provocato un allagamento in sala stampa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.