“Muoversi in Toscana”, è online il nuovo portale dell’informazione sul traffico

Da oggi (30 giugno) è on line sul sito della Regione all’indirizzo http://www.regione.toscana.it/speciali/muoversi-in-toscana un nuovo speciale, Muoversi in Toscana, arricchito nell’offerta informativa e con grafica rinnovata. L’accesso al “portale della mobilità e dei trasporti” della Regione Toscana, avviene in concomitanza con l’avvio del servizio sperimentale 7 giorni su 7, dalla 7.30 alle 20, del Tg della mobilità, notiziari e aggiornamenti sul traffico su tutto il territorio regionale, non solo stradale e autostradale, ma anche aereo e marittimo (fino al 18 ottobre). Allo speciale si può accedere anche dalla home page di Lucca in Diretta.

Cliccando sul banner in evidenza sulla homepage regionale si ha dunque accesso alle informazioni aggiornate sulle opportunità di spostamento nel territorio regionale. A partire dal notiziario sul traffico, della durata di 1 minuto, che viene realizzato e aggiornato da Florence Multimedia (società di comunicazione in house della Provincia di Firenze) e da un servizio di live twitting sul traffico. Confermato, sia pure con una nuova struttura, Treninews, il servizio sperimentale pensato per gli utenti dei treni regionali, dove si trovano aggiornamenti continui sullo stato del trasporto ferroviario regionale, sulla base delle informazioni fornite da Rfi e Trenitalia. Si sta lavorando anche all’apertura di un canale di interazione diretta tra i pendolari e la Regione Toscana. Resta poi attivo sulla homepage il “Travelplanner”, che raggruppa i vari servizi di trasporto pubblico e propone orari, frequenze, prezzi, consentendo di calcolare un percorso multimodale in treno, autobus e tram, inclusi i collegamenti via mare con le isole dell’arcipelago dai porti di Livorno, Piombino e Porto Santo Stefano. Vengono anche proposti gli orari dei voli in tempo reale per gli aeroporti di Firenze e Pisa. “Stiamo procedendo sulla strada dell’infomobilità – spiega l’assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli – e presto avremo altri servizi ora in corso di sviluppo, pensati per gli smartphone, che verranno presto resi disponibili gratuitamente. Si tratta di una vasta sperimentazione su cui vogliamo confrontarci apertamente con l’utenza, al fine di migliorare l’interscambio di informazioni”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.