Raid sulle auto in sosta davanti al cimitero

Spaccano i vetri per frugare nelle automobili, in cerca di documenti mentre i proprietari pregano sulle tombe dei propri cari. E’ successo a Lammari nel pomeriggio di domenica. Alcuni malviventi hanno spaccato i finestrini di alcune automobili parcheggiate davanti il campo santo. Per lo più si trattava di veicoli lasciati in sosta da persone che erano andate a visitare le tombe di propri cari. Il raid dei malviventi è stato rapido e silenzioso, tanto che nessuno, mentre si trovava nel vicino cimitero si è accorto di niente. Solo quando i proprietari delle auto sono tornati alle macchine hanno visto che qualcuno aveva sfondato i finestrini nel giro di pochi minuti. I ladri probabilmente hanno utilizzato un martello frangivetri. 

Alla fine i malviventi hanno rotto i finestrini di varie vetture per frugare all’interno. In un caso in particolare hanno rubato solo i documenti di un automobilista, un 65enne di Lucca, portando via la carta di identità e la patente di guida, lasciati nel vano portaoggetti insieme ad alcune monete, che però i ladri non hanno preso. Non è la prima volta che a Lammari nella zona del cimitero si verificano furti ai danni di automobili che sostano davanti all’ingresso. Un danno per ogni automobile di svariate centinaia di euro, che serviranno ai proprietari per riparare i finestrini. Dell’episodio si stanno interessando i carabinieri della locale stazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.