Ladri di biciclette in centro bloccati dai carabinieri

E’ finito in manette a 69 anni, dopo essere stato sorpreso a rubare una bicicletta da donna legata alla stazione. Nei guai è finito un pensionato, originario di Matera ma residente a Firenze, bloccato ieri pomeriggio (14 luglio) attorno alle 16,30 da una pattuglia dei carabinieri del radiomobile. I militari lo hanno pizzicato mentre con un paio di tenaglie era intento a spezzare la catena con la quale la bici era stata assicurata ad una rastrelliera. “Mi serviva”, si è giustificato l’uomo che è stato arrestato in flagranza di reato.

I furti di biciclette, del resto, sono in aumento in città, nel periodo estivo: dai 2 ai tre colpi denunciati ai carabinieri ogni giorno. In alcuni casi però i ladri vengono rintracciati. Lo dimostra un episodio avvenuto lo scorso 29 giugno all’una di notte, in viale Pacini a Lucca. Tre persone, di cui due minorenni, sono state infatti sorprese da una pattuglia dei carabinieri di San Concordio a rubare una bicicletta all’interno di un condominio. Stando alla ricostruzione dei militari, i tre avevano scavalcato il cancello esterno del palazzo e con delle tronchesi erano riusciti a rompere la catena della bicicletta con la quale si stavano allontanato. In quel momento sono arrivati però i carabinieri che li hanno bloccati. A finire nei guai un giovane di 28 anni, di origini marocchine, e altri due presunti complici: due ragazzi di 17 e 16 anni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.