Protocollo di intesa tra Uncem e Comitato Paralimpico per avvicinare i ragazzi diversamente abili allo sport

Firmato questa mattina un protocollo di intesa tra Uncem Toscana rappresentata dal Presidente Oreste Giurlani e il presidente del Comitato Italiano Paralimpico regionale toscano Massimo Porciani. Tra gli obiettivi dell’intesa quello di avvicinare i ragazzi diversamente abili allo sport, favorire l’accesso alle strutture sportive, organizzare campus paralimpici e tanto altro. Tra gli impegni di Uncem troviamo la promozione a livello territoriale delle iniziative, il coinvolgimento dei Comuni o Unioni montane per iniziative quali il progetto dei Campus Paralimpici. Oltre che fungere da supporto e veicolo di scambio tra il Comitato e gli enti montani toscani.

Il Comitato Paralimpico a sua volta si impegna a promuovere il progetto dei Campus Paralimpici Sportivi per i diversamente abili attraverso i propri canali; favorire le iniziative che potranno essere in seguito concordate e a cui l’Uncem Toscana parteciperà sulla base di progetti concordati; favorire il reperimento di strutture e dell’attrezzatura sportiva per svolgere le pratiche sportive; favorire il reperimento di tecnici specializzati, tramite il supporto delle Fsp, Dsp ed Enti di Promozione Sportiva Paralimpica associati al Cip, eventualmente coadiuvati da atleti disabili di diverse discipline sportive, per tenere corsi specifici rivolti a tutti gli atleti disabili coinvolti nel Campus Paralimpico. Entrambi lavoreranno per predisporre l’organizzazione di uno o più corsi di aggiornamento sullo sport adattato per le persone coinvolte nel progetto del Campus Paralimpico; poi ancora sviluppare progettualità e microprogettualità territoriali condivise utilizzando la rete regionale dei Punti Ecco Fatto, Botteghe della Salute e dei Centri SportHabile, finalizzate alla diffusione della cultura sportiva e più in generale dell’integrazione sociale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.