Publiacqua minaccia il distacco del servizio, il Forum Toscano: “Atto illegittimo”

Il Forum Toscano dei Movimenti per l’Acqua risponde a Publiacqua spa che sceglie proprio questi giorni di agosto per inviare raccomandate agli aderenti alla campagna di obbedienza civile, ritenendoli morosi e minacciando il distacco del servizio. “Si tratta di un atto grave e totalmente illegittimo – si dichiara nella lettera – frutto di una strategia arrogante e vessatoria, ormai generalizzata, che tende a colpire beni comuni e democrazia, a solo vantaggio di interessi e poteri privati”.

Questo il testo integrale della lettera: “In riferimento alle lettere raccomandate, inviate in questi ultimi giorni da Publiacqua spa agli utenti che aderiscono alla campagna di obbedienza civile, dichiariamo la totale illegittimità dell’azione di messa in mora, con minaccia di distacco dall’erogazione del servizio, comunicate dal gestore. Facciamo presente che chi aderito alla suddetta campagna ha pagato regolarmente le bollette emesse da Publiacqua spa, come peraltro riporta una specifica nota sulle stesse, decurtando dal totale la quota corrispondente alla ‘adeguata remunerazione del capitale investito’, poi rinominata ‘oneri finanziari e fiscali’; quota non dovuta dopo l’esito positivo del referendum del 12-13 giugno del 2011. Questi utenti non sono dunque da ritenersi in alcun modo ‘morosi’. Mancando perciò il presupposto della morosità, tanto più diventa illegittima la minaccia di distacco del servizio. Inoltre, trattandosi di erogazione di acqua, una eventuale interruzione si tradurrebbe in atto lesivo dell’igiene e della salute personale degli utenti e dei loro conviventi. Riteniamo pertanto inaccettabile quanto preteso e minacciato da Publiacqua spa. E richiamiamo al suo ruolo l’Autorità Idrica Toscana, di cui auspichiamo un immediato intervento, volto a ristabilire nel rapporto tra gestore e utenti, gli esatti termini di correttezza e di giustizia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.