Welfare, l’assessore regionale Saccardi a Lucca. Vietina: “Situazione difficile a causa dei tagli”

E’ stata una visita all’insegna dell’approfondimento di alcune delle realtà che operano nel sociale a Lucca, quella che ha compiuto questa mattina (26 settembre) il vicepresidente della Regione Toscana Stefania Saccardi. “L’assessore Saccardi – afferma la vicesindaco Ilaria Vietina – ha potuto osservare da vicino le modalità di gestione di alcuni servizi sociali rivolti in particolare agli anziani, ai minori e alle persone disabili, proprio nel momento in cui la Regione sta lavorando alla riorganizzazione degli stessi servizi socio-sanitari e mentre l’amministrazione comunale sta portando a frutto il percorso di partecipazione sulle politiche sociali avviato questa estate con lo scopo di analizzare in modo puntuale costi e qualità e produrre così una risposta più funzionale alle necessità dei cittadini. D’altra parte, come ho detto anche all’assessore, come amministrazioni comunali stiamo affrontando delle grosse difficoltà per l’ulteriore taglio operato dal Governo sui bilanci, che interviene peraltro a fine anno, quando i servizi, anche quelli dedicati alle fasce deboli, sono già stati tutti implementati e quindi siamo costretti a ragionare di tagli che non possono essere indolori”. La visita alla Pia Casa è iniziata al centro anziani, dove l’assessore Saccardi ha potuto osservare sia la Rsa che il centro diurno e i miniappartamenti di cui ha apprezzato l’organizzazione e lo stile familiare che vi regna”.

Successivamente si è svolto un incontro con la realtà del Centro Affidi, gestito insieme dai Comuni di Lucca, Altopascio, Porcari, Montecarlo, Capannori, Pescaglia e Villa Basilica e che -come ha detto l’assessore Vietina- si intende estendere nei prossimi mesi ai Comuni della Media Valle di cui già ha seguito alcune percorsi negli anni passati. Intorno alle 12 nell’auditorium della Pia Casa la vicepresidente regionale ha incontrato la commissione comunale sociale, salute e politiche abitative, presenti, oltre ai consiglieri, l’assessore alle politiche abitative Antonio Sichi, il responsabile della zona distretto piana di Lucca dottor Luigi Rossi, il presidente della quarta commissione regionale Marco Remaschi, il dirigente e alcuni funzionari comunali del settore sociale. La mattinata lucchese si è conclusa con un appuntamento conviviale alla “Pecora nera”, ristorante sociale gestito da una cooperativa di derivazione Anffas, dove l’assessore regionale ha potuto incontrare i rappresentanti delle varie associazioni che sul territorio si occupano di disabilità e sociale ed ha riconosciuto l’originalità e la validità del processo di inclusione che vi viene realizzato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.