Dopo appello prefetto arrivano 33 insegnanti di sostegno

Un passo in avanti, anche se non una soluzione definitiva, verso la copertura dei posti necessari degli insegnanti di sostegno. L’Ufficio scolastico regionale per la Toscana ha comunicato infatti questa mattina (13 ottobre) che sono stati assegnati alla provincia di Lucca ulteriori 33 posti di sostegno per assicurare l’inclusione degli alunni diversamente abili, a fronte di una richiesta di 40 posti. Il provvedimento della direzione generale segue alle richieste avanzate dal prefetto di Lucca Giovanna Cagliostro e dall’Ufficio scolastico territoriale che, nei giorni  scorsi avevano incontrato i genitori degli alunni disabili. In quell’assemblea (Leggi l’articolo) era stato espresso il grave disagio che i loro figli avrebbero dovuto affrontare a causa dell’insufficienza degli insegnanti a loro destinati. La risposta, comunque, costituisce un passo in avanti verso il raggiungimento del rapporto previsto dalla normativa di un insegnante per ciascun alunno disabile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.