Giovane aggredito e rapinato, subito preso un 25enne

E’ stato aggredito e rapinato in via dei Macelli da un amico, per un debito rimasto in sospeso. Vittima un giovane, già noto alle forze dell’ordine perché più volte denunciato per invasione di edifici. E’ stato lui a chiamare la polizia e ha dare una descrizione molto precisa del suo rapinatore. Agli agenti della squadra volanti diretti da Leonardo Leone, il giovane ha detto di essere stato avvicinato da un conoscente che ha iniziato a chiedergli soldi, sostenendo di vantare con lui un credito.

Il giovane si è rifiutato, ma l’altro, un 25enne di Lucca, si è infuriato e lo ha colpito con un pugno, rubandogli il portafogli con all’interno 10 euro, il giubbino e lo zaino contenente pochi indumenti intimi. Poi si è allontanato con una bicicletta da donna. Gli agenti lo hanno rintracciato poco dopo, denunciandolo per rapina. Tra l’altro è risultato anche che la bicicletta era stata rubata la sera stessa dalle rastrelliere di piazzale Ricasoli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.