Lucca, crisi nera per l’edilizia: lavoratori dimezzati

Si è tenuta in prefettura, convocata dal prefetto Giovanna Cagliostro, una riunione per esaminare le criticità del settore edilizia anche in provincia di Lucca. Erano presenti la responsabile dell’Ufficio Provinciale del Lavoro, dirigenti dell’Assindustria, il presidente e il vicepresidente della Cassa Edile e rappresentanti dei sindacati di categoria. nell’incontro sono state analizzate le cause che hanno portato all’attuale grave situazione, che hanno portato, tra l’altro, al dimezzamento degli addetti, passati, negli ultimi anni, da 4mila e circa 2000 a ella riduzione del numero delle imprese diminuite del 52 per cento.

In particolare sono stati chiesti più rapidità ed efficienza nell’espletamento delle gare da parte delle stazioni appaltanti, una maggiore facilità di accesso ai crediti e più controlli volti a combattere la piaga del lavoro nero. Al termine dell’incontro si è deciso di indire a breve, in Prefettura, una conferenza cui saranno invitati Comuni, Provincia, enti pubblici, istituti di credito e forze sociali, durante la quale verranno individuate le azioni da intraprendere in un settore che è vitale per l’economia del territorio lucchese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.