Guida ubriaco un autocarro e si schianta contro un’auto

Sono stati momenti di paura ieri pomeriggio (21 novembre) ad Altopascio per una bambina di un anno, che si trovava all’interno di una Mercedes condotta da un familiare e che è rimasta coinvolta in uno scontro con un autocarro Fiat. Fortunatamente la piccola è uscita illesa dallo schianto, così come il conducente dell’auto, un uomo di 75 anni, residente a Ponte Buggianese. Nei guai, però, è finito il 63enne di Altopascio che si trovava al volante dell’autocarro e che è stato sottoposto al test dell’alcol da parte degli agenti della polizia municipale di Altopascio, coordinati da Italo Pellegrini. L’uomo aveva un tasso alcolemico nel sangue quattro volte superiore al limite massimo consentito dal codice della strada.

L’incidente è avvenuto attorno alle 18 all’incrocio tra la via provinciale Lucchese e la via di Micheloni al Turchetto. Uno schianto semifrontale provocato forse da una distrazione e da una mancata precedenza che ha allarmato non poco i passanti che hanno chiesto l’intervento del 118.
Tanta apprensione per la piccola che era a bordo della Mercedes, ma fortunatamente era rimasta illesa nel brutto scontro. Nel frattempo, sono arrivati sul posto gli agenti della polizia municipale di Altopascio che erano impegnati nei controlli del territorio e contro la guida in stato di ebbrezza. Gli agenti dopo aver svolto i primi rilievi, si sono immediatamente resi conto che il conducente dell’autocarro aveva bevuto. Sulle prime lui si è giustificato: “Sono astemio”, ha detto alla pattuglia intervenuta. Poco dopo è stato convinto a sottoporsi all’alcol test, risultato positivo. Il 63enne è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza, un reato punibile con ammenda fino a 6mila euro o con l’arresto fino ad un anno. Gli agenti gli hanno ritirato anche la patente, come prevedono le normative in materia.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.