Quantcast

A maggio la nuova rassegna Lucca Classica Music Festival

Tre giorni di musica, 35 appuntamenti nelle piazze, nei musei, nei palazzi e nelle chiese più belle di Lucca, circa 400 musicisti, oltre 30 ore di musica di qualità assoluta: tutto questo (e molto altro) è Lucca Classica Music Festival, la nuova rassegna di concerti sinfonici e musica da camera, guide all’ascolto, concerti per bambini e “pensieri sulla musica” con artisti, scienziati e intellettuali organizzata da Associazione Musicale Lucchese e Teatro del Giglio con il patrocinio della Prefettura di Lucca, la collaborazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e il sostegno di Lucar-Bmw. Da venerdì 8 a domenica 10 maggio 2015  la città si trasformerà in un grande palcoscenico per ospitare una manifestazione completamente nuova, pensata per riempire di musica ogni angolo di Lucca e immergere cittadini e turisti in una singolare esperienza, al contempo culturale e emotiva.

La manifestazione è stata presentata questa mattina (28 novembre) nel Ridotto del Teatro del Giglio dal presidente dell’Aml, Marcello Parducci, dal direttore generale del Teatro, Manrico Ferrucci, dall’amministratore del Teatro Stefano Ragghianti, dal direttore artistico dell’Aml, Simone Soldati. Sono intervenuti, inoltre, il sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini, e il vice presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Maido Castiglioni. “Un’iniziativa di altissimo livello questa di Lucca Classica Music Festival, il cui frutto più bello è la sinergia tra enti e associazioni”, ha detto il primo cittadino. Soddisfazione per la rinnovata collaborazione con Aml da parte del Teatro è stata espressa da Manrico Ferrucci e Stefano Ragghianti. “Un programma ricco che abbraccia ambiti diversi della musica e non solo, al quale siamo felici di collaborare”. “La musica – ha affermato Maido Castiglioni – è un linguaggio universale, la musica è cultura, educazione e bellezza. La Fondazione Cassa di Risparmio ringrazia Aml per il costante impegno e la qualità dei progetti proposti negli anni. Al termine di questo 2014, in cui abbiamo celebrato il 50esimo anno di attività e durante il quale abbiamo ricevuto moltissimi riconoscimenti, ci è sembrato importante proporre questo nuovo Festival che rappresenta l’evoluzione di Lucca in Musica e l’arricchisce di nuovi contenuti”. Il programma del Lucca Classica Music Festival è stato illustrato dal direttore artistico dell’Aml Simone Soldati, che ha sottolineato come l’intento della manifestazione sia quello di riempire ogni angolo della città di musica, in un modo nuovo e coinvolgente. Per fare questo l’Aml si è avvalsa della collaborazione dell’agenzia di comunicazione Lindbergh con la quale è stato creato il “mood” di Lucca Classica.
Anteprima Lucca Classica Music Festival
In aprile, come anteprima del Lucca Classica Music Festival, tre appuntamenti: l’Orchestra di Padova e del Veneto con Massimo Quarta (18 aprile) per un concerto in occasione  del Festival del Volontariato, l’esibizione dell’Orchestra e del Coro dell’Istituto Boccherini diretti da GianPaolo Mazzoli (24 aprile) e il concerto dei vincitori delle borse di studio che l’Aml ha istituito in memoria di Carol Mac Andrew, prima presidente dell’Associazione.
Lucca classica è Lucca
Il teatro del Giglio, le mura urbane, la chiesa di San Francesco, Palazzo Ducale, piazza dell’Anfiteatro, via Fillungo, il loggiato di Palazzo Pretorio, il museo Guinigi, Palazzo Pfanner, il museo di Palazzo Mansi, la chiesa di S. Caterina, il Lu.cca Museum, la basilica di San Frediano, la Torre Guinigi, la casa natale di Puccini sono solo alcuni dei luoghi che la manifestazione toccherà, grazie alla collaborazione tra Aml e le istituzioni cittadine, coinvolte dagli organizzatori fin dall’inizio di questa avventura. Nell’ambiente musicale e culturale italiano c’è entusiasmo e molta attenzione per questa manifestazione che coinvolgerà non solo grandi musicisti ma anche note firme del giornalismo nazionale, intellettuali e personaggi accomunati dalla passione per la musica. Non a caso il Lucca Classica Music Festival gode della media partnership di Rai Radio Tre, della rivista Amadeus e ha ricevuto lo straordinario patrocinio di Expo 2015. Lucca Classica si presenta come un’esperienza gioiosa, aperta, pop, che propone la musica classica come musica per tutti, capace di parlare a giovani e meno giovani, appassionati e neofiti. Una manifestazione con le radici ben salde nella tradizione e nella storia musicale della città, ma capace di portare quella stessa musica fuori dai luoghi che istituzionalmente la ospitano per proiettarla nelle strade, tra la gente con i concerti nelle piazze, una street band e molte altre iniziative.
Un assaggio del programma
Il concerto inaugurale, con la Sinfonia numero 9 di Beethoven, sarà affidato alla Spira Mirabilis Orchestra, una compagine eccezionale, ritenuta dalla critica internazionale erede del modo di concertare caro a Claudio Abbado. Tra i tantissimi appuntamenti in calendario si segnalano la lectio magistralis di Gherardo Colombo sul rapporto tra musica e democrazia, l’incontro con la giornalista scientifica Silvia Bencivelli e con Giuseppe Scotti che ci parleranno del rapporto tra musica e neuroscienze, l’incontro con Mario Brunello, ospite del Festival nella doppia veste di scrittore e musicista presentando con Oreste Bossini (Rai Radio Tre) il suo libro Silenzio per poi suonare il suo fantastico violoncello. E ancora Gabriella Caramore che parlerà della pazienza, Sandro Cappelletto con il suo libro dedicato all’ultimo anno di vita di Schubert e a seguire l’esecuzione di Winterreise con il bravissimo Marcello Nardis con Simone Soldati al pianoforte.
Si segnala poi la presenza di Susanna Rigacci (voce di Ennio Morricone nei suoi concerti in tutto il mondo), Andrea Lucchesini, Cristiano Rossi, Angelo Foletto, Giovanni Bietti, Carlo Fabiano, i Giovani studenti dell’Accademia Nazionale di S. Cecilia. In programma anche lo Stabat mater di Boccherini con il Gringolts Quartet, Mailn Hertelius e Gabriele Ragghianti; il concerto sarà preceduto dall’incontro con Elio, cantante della band Elio e le storie tese, grande conoscitore di musica e travolgente comunicatore. Nei giorni del Festival, inoltre, gli studenti del Boccherini organizzeranno una street band che attraverserà la città portando la musica in giro per le strade del centro storico. In programma anche un insolito djset con brani di musica classica.
Premio Lucca Classica Music Festival 2015
All’interno della manifestazione, un momento di grande intensità e di respiro internazionale con il conferimento del Premio Lucca Classica Music Festival 2015 alla musicista e compositrice russa Sofia Gubaidulina, una delle protagoniste più coraggiose e interessanti del panorama musicale contemporaneo, membro onorario straniero dell’American Academy of Arts and Letters, insignita del Leone d’oro alla carriera, a Venezia, nel 2013. Si tratta di una presenza assolutamente straordinaria e rappresenta un’occasione unica per la città di Lucca. A Sofia Gubaidulina sarà dedicato un concerto tenuto dai giovani dell’Istituto Musicale Boccherini. Il programma completo, le informazioni e i prezzi dei biglietti saranno presto online sul sito dell’Aml e del Teatro del Giglio.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.