Expo, per sei mesi la Toscana si promuove ai Chiostri dell’Umanitaria

Due passi dal Duomo, una location eccezionale: sono i Chiostri dell’Umanitaria la sede della Toscana per il fuori Expo. Stamani l’inaugurazione con il presidente della Regione, l’assessore all’agricoltura, la presidente di Anci toscana, i vertici di Promo Firenze e della Camera di commercio gigliata. Sarà Firenze, infatti, con le sue eccellenze e i suoi prodotti, la protagonista della prima settimana. Poi sarà la volta di Quarrata, del Mugello, e poi, via via, di tutte le province e i territori della Toscana. Al fuori Expo saranno tanti gli eventi, gli show cooking, le degustazioni in calendario per far assaggiare ai turisti il sapore della Toscana.

Oggi è stato presentato anche il “piatto del buon vivere”, creato per l’occasione da quattro chef stellati toscani: una sinfonia di sapori che riassume in sè il gusto della Toscana e la sua cultura gastronomica, fatta anche di cose povere, come il cavolo nero, i fagioli, la pasta fatta in casa, e con un tocco di aroma di bistecca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.