Il teatro della follia il 10 giugno sulle mura al’associazione Cesare Viviani

Il 10 giugno, alle 17, ritornano gli eroi. All’interno della Casermetta di Porta Santa Maria, dove saranno accolti dall’Associazione Culturale Cesare Viviani e dal suo presidente Martino De Vita, si ripresenteranno a poche settimane dal loro recente successo dell’evento tenutosi nel Centro Culturale Agorà, Fabrizio Barsotti e Gregorio Andreini. Rispettivamente malato di mente e dottore, geniale coppia interprete di arte e poesia, si cimenteranno ancora una volta, la sesta, nel condurre all’interno delle pareti del manicomio di Volterra. Saranno sempre protagonisti con Il teatro della follia in un contesto diverso, ma non per questo meno accattivante, vista anche la Lucca di Mario Tobino, medico del celebre manicomio di Maggiano e le sorprese che ci riserva ogni volta questa innovativa e sorprendente rappresentazione. L’evento sarà ancora accompagnato dalle note toccanti delle musiche scelte da Matteo Barsotti, nipote di Fabrizio e parte importante di questo bellissimo progetto, nato nel dicembre dello scorso anno su ispirazione delle foto analogiche in bianco e nero del fotografo Matteo Zannoni. Una performance creativa da non perdere per chi vuol sentire risvegliare ancora una volta, nel cuore come un’arpa che pizzica, i sentimenti più nascosti e profondi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.