Slitta ad ottobre la centrale unica del 118

Slitta ancora di alcuni mesi l’attivazione della centrale unica del 118 a Viareggio, che comporterà lo smantellamento della sede di Lucca. La “rivoluzione” dell’emergenza-urgenza, voluta dalla Regione Toscana, sarebbe dovuta scattare a giorni (Leggi) ma si è deciso di posticiparla ad ottobre. Non è escluso comunque che anche questa data sia soltanto indicativa, anche se il vice commissario dell’Asl, Joseph Polimeni assicura: “Il percorso ormai è tracciato e non si torna indietro – commenta -: entro la fine dell’anno la centrale unica sarà sicuramente operativa”.

Alla base del rinvio ci sono motivazioni di “carattere tecnico”, spiega il vice commissario, dovute all’impiego delle nuove tecnologie che permetteranno di gestire in modo sempre più centralizzato gli interventi sul territorio di Lucca, Versilia e Massa Carrara e alla necessaria formazione del personale. La notizia del rinvio era nell’aria ormai da tempo e a pochi giorni dalla data prevista per l’attivazione della “nuova” centrale è giunta la conferma anche ai dipendenti interessati. Da Lucca, infatti, sono stati individuati i sei dipendenti che saranno spostati, in mobilità, a Viareggio, per occuparsi del nuovo servizio. Soltanto una minima parte di questi, però, lavora attualmente in centrale. Il personale del 118 di Lucca che non sarà trasferito a Viareggio sarà ricollocato in altri settori dell’azienda o nei Pet, che verranno costituiti sul territorio, quando la centrale unica sarà definitivamente attivata. Nei prossimi mesi, intanto, sarà proposta la formazione al nuovo personale della centrale, anche se su tutto continua a regnare lo scetticismo dei sindacati, già espressi all’Asl nella serie di incontri che si sono susseguiti su questo tema negli ultimi mesi.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.