Quantcast

All’Archivio di Stato un volume e una mostra sui “tesori” della zecca lucchese

L’Archivio di Stato si apre alla città con la presentazione domenica del volume di Franca Maria Vanni Crear Monete. Coni e punzoni dell’Archivio di Stato di Lucca. Appuntamento domenica prossima alle 17 nella Sala conferenze di  piazza Guidiccioni. Il volume, realizzato grazie al finanziamento della Fondazione Banca del Monte di Lucca, è diviso in due parti, pubblica in toto i materiali creatori (coni e punzoni) per la produzione delle monete usati dalla zecca lucchese nel periodo compreso tra la fine del XVI secolo e la caduta della Repubblica (1799), conservati all’Archivio di Stato.

Nella prima, sulla scorta della documentazione archivistica rimasta, è stato possibile ricostruire le vicende che portarono alla costruzione e meccanizzazione della zecca lucchese che fu inaugurata nel 1715 in via dei Fossi Coperti. Il vaglio della contabilità della zecca ha permesso anche di conoscere i nomi degli incisori che lavorarono per questa magistratura e di poter loro attribuire i coni e punzoni della collezione. Tali artigiani erano per lo più famosi orafi lucchesi, quali ad esempio Paolo Massucchi che svolse diverse commissioni per l’Opera di Santa Croce del Duomo o Giovan Battista Tonelli autore delle più belle monete che la Repubblica di Lucca abbia messo in circolazione. Infine la descrizione delle macchine usate nella zecca lucchese e dei relativi coni, quindi il commento degli esemplari più notevoli. La seconda parte del volume contiene il catalogo in cui sono descritti e illustrati i singoli pezzi. Completano l’opera un apparato bibliografico e un’appendice con la trascrizione di alcuni inventari inediti e documenti relativi alla zecca o ai materiali creatori. Seguirà l’inaugurazione della mostra nella quale viene esposta la documentazione archivistica relativa alla zecca ed i pezzi studiati e che resterà aperta, su prenotazione, fino al 31 ottobre.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.