Sgarbi da Pietrasanta: mi candido sindaco a Milano

“Berlusconi si è risvegliato. Mi ha chiesto di candidarmi a sindaco di Bologna, ma io voglio candidarmi a sindaco Milano. Domani partirà un sondaggio. Sarò avversario di Sala”. Lo ha annunciato Vittorio Sgarbi, critico d’arte e candidato in pectore alle prossime elezioni comunali in occasione dell’incontro straordinario del Caffè della Versiliana al Chiostro di S. Agostino.

Ad accoglierlo una sala piena: esauriti anche i posti in piedi. Insieme a lui, per parlare soprattutto di arte, ma anche politica, il sindaco di Pietrasanta, Massimo Mallegni, l’artista Alfredo Lucifero, la cui mostra di bronzi in corso nella Sala dei Putti è una piacevole rivelazione dell’offerta artistica della città e Massimiliano Simoni, direttore artistico della Fondazione Versiliana nelle vesti di conduttore. Arrivato in ritardo di una manciata di minuti, Sgarbi ha spiegato la motivazione: “sono andato al cinema a vedere un pezzo del nuovo film di Tornatore, La Corrispondenza. – ha raccontato – Ho visto anche La Migliore Offerta, sempre di Tornatore, era completamente sbagliato. Le opere che aveva il collezionista sono tutte nei musei”. L’esposizione di Lucifero è stata la molla, per il critico d’arte, per parlare a tutto tondo di Mitoraj, Piero della Francesca e di tanti altri. In prima fila l’artista pietrasantino di adozione, Girolamo Ciulla celebrato anche dal Sindaco di Pietrasanta, Mallegni: “Ciulla è uno degli artisti contemporanei più bravi”. Ma ha anche ricordato che, come nella politica, “non va avanti chi è più bravo. Va avanti chi non lo merita. E’ così nell’arte, è così anche nella politica”. “L’arte è una parte innocente della nostra vita”: ha raccontato Lucifero. “La mia è una mostra sensibile”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.