Quantcast

Nuova versione per PickEditor, idea lucchese contro la dislessia

Più informazioni su

Nuova versione aggiornata per PickEditor, progetto della Qzr di Lucca per aiutare i dislessici nella lettura. Da oggi, infatti, l’utente, oltre a personalizzare i parametri di scrittura, potrà salvare e avere in cloud tutti i documenti che desidera
PickEditor è nato a novembre del 2015 e ha sin da subito avuto un grande successo tra gli utenti e le associazioni di riferimento, oltre a destare interesse da parte delle case editrici scolastiche a livello nazionale.

Già appoggiato dall’Aid (Associazione italiana dislessia) di Lucca con cui è iniziata una collaborazione, verrà presentato nei prossimi mesi al Festival della didattica digitale di Lucca, a marzo al convegno Pillole di Parole di Firenze e ad aprile a Dsa Didattica e Metodologie a Poggibonsi, entrambe manifestazioni nazionali dedicate al tema Dsa.
L’obiettivo è rendere l’esperienza di ognuno confortevole rispetto alle proprie esigenze specifiche, variando alcuni aspetti visivi come spazio tra le lettere, tra le parole, e altro ancora. È stato scelto come carattere tipografico di base TestMe, font disegnata sui principi del Design for All. La grande novità di questa nuova versione sta nell’integrazione di Google Drive: questo consente agli utenti di PickEditor di salvare i documenti in cloud e averli sempre a loro disposizione su qualsiasi device desktop.
Il progetto è realizzato dalla società QZR di Lucca: uno studio di due progettisti under 30, che lavora per risolvere problemi complessi legati alla comunicazione visiva. Ci riesce unendo grafica, informatica e ricerca continua, concentrandosi su accessibilità, funzionalità, scientificità, multidisciplinarietà.
Per il futuro gli ideatori stanno definendo nuovi servizi di integrazione, con l’obiettivo di migliorare la lettura e la scrittura per tutti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.