Quantcast

Il sindaco: non chiudo i viali ai tir ma non lo escludo

“Chiudere la circonvallazione al passaggio dei camion? Non lo faccio ma non lo escludo” nel caso in cui qualche intoppo bloccasse o ritardasse la realizzazione degli assi viari. A dirlo è il sindaco Alessandro Tambellini, rispondendo all’invito arrivato dal comitato Sto sul Serchio che con un intervento ha chiesto al primo cittadino di intervenire con un’ordinanza per liberare i viali dal traffico (Leggi). Il primo cittadino, nel rispondere alle domande circa lo stato dell’arte degli assi viari e del raddoppio ferroviario, spiega che al momento non si sente di “escludere niente” nel caso in cui l’iter, per qualche motivo, dovesse fermarsi. “Non lo faccio per senso di responsabilità – spiega -, ma non intendo escludere niente qualora si verificasse un reale intoppo nel percorso che si sta concretizzando”.
Il sindaco rassicura poi sulla questione degli assi viari.

“Nell’ultima riunione a Roma al consiglio superiore dei lavori pubblici – ricorda Tambellini – è stato dato un parere sul progetto preliminare relativo alla realizzazione dell’asse nord-sud. Le osservazioni in merito ad alcune interferenze con la rete stradale e al reticolo idraulico sono al vaglio della commissione che dovrà presentare il progetto definitivo al Cipe. Si tratta di iter assolutamente nella norma quello di prevedere modifiche e migliorie passando da una progettazione preliminare a quella definitiva. Quindi, pur con i tempi necessari che non sempre corrispondono a quelli desiderati dai cittadini e dagli amministratori locali, tuttavia ritengo di potere rassicurare il comitato Sto sul Serchio sul fatto che non ci sono motivi reali ostativi a portare a compimento l’opera, che come ho avuto modo di sottolineare anche di recente è necessaria non solo per la città ed il territorio di Lucca, ma anche per i territori della Piana, della Mediavalle e della Garfagnana. Dopo anni di discussioni, confronti e rinvii siamo finalmente arrivati ai passaggi reali e concreti grazie all’impegno di tutti i livelli istituzionali che hanno lavorato al raggiungimento di questo che è un obiettivo utile non ad un unico comune, ma a una larga parte dei territori comunali della lucchesia”.
La rivoluzione dovrà avvenire parallelamente alla realizzazione di un altro progetto per agevolare la mobilità in Lucchesia. “Sul raddoppio della linea ferroviaria – dice il sindaco – l’impegno è forte. Insieme al Comune di Pistoia abbiamo realizzato nei mesi scorsi una serie di iniziative per far sì che si addivenisse anche in questo ambito a risposte certe e concrete da parte dei soggetti preposti, Regione Toscana e Rfi in primis. Nel mese di maggio scorso l’ex amministratore delegato di Rfi Maurizio Gentile ospite qui a Lucca ha confermato un cronoprogramma che prevede due passaggi importanti nel corso di quest’anno: l’avvio del primo lotto del cantiere, vale a dire quello che riguarda la tratta Pistoia-Montecatini e la progettazione preliminare e definitiva per il collegamento fra Montecatini e Lucca, che Rfi intende cantierizzare fra la fine di quest’anno e l’inizio del 2017. In entrambi i casi si tratta di opere infrastrutturali vitali per il territorio, per la mobilità delle persone e delle cose, e si tratta anche di interventi che richiedono un notevole impegno in termini di risorse economiche allocate. Come amministratore locale ritengo di qualità il lavoro fatto in sinergia da tutti i livelli istituzionali negli ultimi tre anni: un lavoro che va riconosciuto innanzitutto, e poi sostenuto, monitorato e accompagnato. Posso rassicurare il comitato Sto sul Serchio e i cittadini che il mio impegno su questo versante c’è ed è continuo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.