Torna LuccAnziani, il salone della terza età

Un salone di servizi e prodotti medici dedicati alla terza e quarta età per scoprire le nuove frontiere della geriatria e le tecniche di cura più avanzate: dal 26 al 28 febbraio torna LuccAnziani, con un convegno scientifico e check-up gratuiti al palazzo della Fondazione Bml, in piazza San Martino. La manifestazione, giunta ormai alla sesta edizione, è stata presentata questa mattina (24 febbraio) a Palazzo Orsetti dal vicesindaco Ilaria Vietina, dal responsabile organizzativo e presidente di LuccAnziani Onlus, Corrado Guidi, dal sindaco di Porcari e consigliere provinciale, Alberto Baccini, dal vicepresidente della Fondazione Crl, Maido Castiglioni e dal vicepresidente della Fondazione Bml, Giuliano Nieri.

“Una manifestazione – ha dichiarato Vietina – che costituisce un valore importante e raccoglie grande interesse e partecipazione da parte della città: quando riusciamo a creare continuità l’efficacia positiva si moltiplica. Iniziative come questa riguardano l’intera cittadinanza, sia perché la fascia di popolazione over 65 ha raggiunto il 25% a Lucca e il 24% nel territorio della Piana (con cui è in fase di realizzazione una nuova convenzione socio-sanitaria), sia perché questo segmento sta diventando sempre più consapevole e protagonista e l’evento che promuoviamo rende gli anziani capaci di trasformarsi da oggetti di iniziative mediche a soggetti che si assumono la responsabilità di costruire i percorsi medici che li vedono protagonisti”.
L’iniziativa affianca ad una parte prettamente scientifica, rivolta perlopiù al personale medico sanitario, dei momenti di assistenza e consulenza pratica, di cui tutti gli anziani potranno beneficiare gratuitamente.
Venerdì 26 (dalle 9 alle 18,30) e sabato 27 febbraio (dalle 9 alle 13) nell’auditorium della Fondazione Bml avrà luogo il congresso LuccAnziani 2016: le nuove sfide in geriatria, organizzato in collaborazione con il dipartimento di medicina clinica e sperimentale dell’università di Pisa e con la Società italiana di gerontologia o geriatria. Al centro del dibattito in temi della cura della terza e quarta età: dalla neoplasia della prostata alle malattie neurodegenerative, dalle patologie cardiovascolari alla nutrizione degli anziani. L’evento vedrà la partecipazione di relatori provenienti da tutta Italia e di una ricercatrice londinese, che si occupa di cura dell’Alzheimer.
“Gli over 65 non possono essere considerati un segmento di peso per la società- ha affermato Baccini- bensì devono essere protagonisti per consentirne il corretto funzionamento. Le istituzioni in provincia di Lucca lavorano meglio che altrove perché sono state in grado di creare una sinergia con la popolazione civile. Ad influirvi è anche la cultura familiare del territorio, dove le persone anziane risultano fortemente accudite dai propri cari. Essendo gli anziani una categoria in forte crescita è importante anche da un punto di vista economico progettare e sviluppare servizi a loro dedicati”.
In occasione della tre giorni sarà allestito un vero e proprio salone di servizi, in cui gli anziani avranno modo di sottoporsi a check-up gratuiti dalle 9 alle 12 e dalle 14,30 alle 18, grazie alla collaborazione di Gruppo insjeme con Lamm analisi, del centro medico Martini, dell’Associazione Amici del Cuore, di Audix centro acustico e di Centrottica Lucca, che metteranno a disposizione macchine e personale per effettuare elettrocardiogrammi, esami audiometrici, ecografie alla tiroide e all’aorta addominale, misurazione della pressione e dell’ossigenazione sanguigna. FarmaLucca si occuperà invece dell’attivazione delle tessere sanitarie e dell’informazione sui farmaci e parafarmaci. Ogni giorno saranno inoltre effettuate le analisi di base del sangue, dalle 9 alle 11. Partecipano all’evento anche l’ortopedia FarmaLucca, la clinica odontoiatrica Densanea, la Casa del materasso, lo studio di neuropsicologia Palestra della mente, l’associazione italiana malattia di alzheimer, la fondazione Casa di Lucca e LuccAssistenza.
“Con LuccAnziani – ha spiegato Guidi- intendiamo promuovere un esempio di come teoria e paratia posano e debbano coniugarsi: insieme ad un convegno scientifico di alto livello abbiamo infatti predisposto un’offerta di servizi che consentiranno agli anziani, soprattutto del centro storico (che rappresentano il 35 per cento degli abitanti), di accedere gratuitamente ad esami e accertamenti, in funzione anche preventiva”.
L’iniziativa è realizzata con il sostegno delle Fondazioni Bml e Crl e dell’Ordine dei Medici di Lucca e ha ottenuto il patrocinio di Regione Toscana, Comune e Provincia di Lucca, Azienda Usl toscana nord ovest e Associazione Don Francesco Baroni.

Jasmine Cinquini

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.