Strage di Nizza, lettera di cordoglio del governatore Rossi

In una lettera inviata a Monsieur Christian Estrosi, presidente del Conseil Régional de la Provence Alpes Côte d’Azur, il presidente Enrico Rossi esprime a nome di tutti i toscani “immensa tristezza… dopo l’attacco inqualificabile che ha avuto luogo la notte del 14 luglio a Nizza”. Condannando categoricamente questi atti di terrore e di violenza che hanno causato la morte di tante persone innocenti, “vorrei esprimerle – aggiunge Rossi – le condoglianze mie e della Toscana alle famiglie colpite da questa tragedia e associarmi a tutte le manifestazioni a sostegno della difesa della libertà, della laicità e della democrazia dello Stato”.

“Ritengo che possiamo far fronte all’aumento del fanatismo e dell’intolleranza in Europa solo con uno sforzo comune sia a livello di coordinamento giudiziario e di polizia, che di cooperazione nelle politiche di integrazione e di immigrazione”. “Tuttavia – conclude il messaggio Enrico Rossi – continuo a sperare che questa lotta che dobbiamo intraprendere tutti insieme possa estirpare un giorno queste radici pericolose per l’Europa e per tutta l’umanità. Offrendole tutto il mio sostegno in questo momento di difficoltà, la prego di accettare, caro Presidente, le mie più sincere condoglianze”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.