Quantcast

Anastacia a Lucca simbolo anche contro il cancro al seno

Mercoledi (20 luglio), in occasione del concerto del Lucca Summer Festival, si è tenuto un incontro, voluto fortemente dalla Commissione pari opportunità del Comune di Lucca, con la cantante Anastacia, alla presenza della presidente Daniela Grossi, della vicepresidente Michela Pucci e dei medici della Breast Unit lucchese Marconi e Tanganelli, della rappresentante dell’associazione Silvana Sciortino, Gabriella De Luca, e del Comune di Lucca, nella persona della vicesindaco Ilaria Vietina, nonché di due rappresentanti delle donne in cura dal tumore al seno, Patrizia Pulvirenti e Patrizia Cattani, per promuovere il tema della prevenzione del diagnosi precoce del tumore al seno. Questo è stato possibile grazie all’adesione immediata dell’organizzazione del Lucca Summer Festival, nella persona di Mimmo D’Alessandro, che si è subito attivata perché l’evento si realizzasse, a cui va il nostro ringraziamento.

La Commissione pari opportunità è attiva sin dalla sua costituzione per promuovere iniziative concrete a favore della salute delle donne, perché è consapevole che la qualità della vita quotidiana delle donne e delle loro famiglie, e quindi della società, passa senza dubbio attraverso l’attenzione alla propria salute. Nel caso del tumore al seno, importantissimi sono lo stile di vita e la diagnosi precoce, che consentono di intervenire, in caso di accertamento del cancro, in tempo utile per consentire un veloce ritorno alla vita normale, al proprio lavoro, ai propri interessi.
“Anastacia – dicono dalla Commissione pari opportunità – è un modello per molte donne ammalate di cancro al seno, con la sua energia, la sua determinazione e la capacità di non arrendersi, le sue canzoni sono la colonna sonora dei giorni più difficili e la ringraziamo per quello che fa, attraverso il suo esempio e la sua fondazione. La sua disponibilità, umanità e simpatia nel corso dell’incontro hanno confermato l’impressione che traspare dalle sue canzoni e dal suo modo di esibirsi sul palco. Abbiamo chiesto questo incontro perché crediamo, appunto, che il suo esempio possa servire soprattutto alle generazioni più giovani, sulle quale vediamo incrementarsi l’incidenza del tumore, così come nelle fasce più anziane, insomma in tutte quelle persone che in Italia, almeno, sono fuori dagli screening di routine, cioè sotto i 45 anni e sopra i 69. Fondamentale è che il messaggio arrivi a loro, che seguano con costanza le raccomandazioni per l’autopalpazione e i controlli senologici periodici, e crediamo che questo sia un messaggio importante da rivolgere anche alla platea del Summer Festival. A Lucca disponiamo di un’efficiente Breast Unit, rappresentata durante l’incontro dal dottor Marconi, senologo, dalla dottoressa Tanganelli, oncologa, a cui le lucchesi possono rivolgersi senza timore. L’associazione Silvana Sciortino, rappresentata da Gabriella De Luca, da anni è attiva nell’assistenza alle donne ammalate, attraverso attività diverse, come la promozione degli screening gratuiti e la diffusione gratuita delle parrucche per l’alopecia da chemioterapia”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.