Altopascio, ok variazione bilancio. Una mozione a tutela dei lavoratori Snai di Porcari

Variazione di bilancio e approvazione della mozione a tutela del sito produttivo Snai di Porcari. Questi gli argomenti, tra i tanti all’ordine del giorno, che hanno caratterizzato il consiglio comunale di ieri sera (25 novembre) ad Altopascio. “Abbiamo applicato e destinato a investimenti 200mila di avanzo di amministrazione – ha spiegato il sindaco Sara D’Ambrosio – e recuperato altri 170mila euro, provenienti da oneri di urbanizzazione. Queste entrate ci permettono di programmare i lavori richiesti dal territorio, cercando di dare risposte a tutte le frazioni per favorire uno sviluppo complessivo e omogeneo di Altopascio nella sua interezza. Il tempo per impegnare i soldi è poco: fine anno per gli oneri di urbanizzazione e fine gennaio per l’avanzo di amministrazione, grazie al Governo che da due anni concede questa possibilità di spesa ai Comuni. Con gli uffici lavoreremo a stretto contatto per fare il più possibile e sono convinta che riusciremo a mettere a gara diversi interventi importanti”.

Tra gli interventi rientrano la realizzazione di laboratori nel piano superiore della scuola dell’infanzia di Altopascio, spazi inutilizzati da tempo; il rifacimento delle asfaltature nelle vie più problematiche e critiche del territorio (per esempio: via della Fornace a Marginone, via Bruno Nardi, via Roma); l’introduzione dei dossi dove servono. Verrà inoltre potenziata l’illuminazione pubblica su via Vecchia Romana, via Catalani e subaltre zone del territorio. Tra le asfaltature c’è inoltre quella di via di Tappo a Badia Pozzeveri, attualmente sterrata e chiusa perché bersaglio dell’incivile pratica dell’abbandono dei rifiuti. “Nella programmazione – conclude il Sindaco – abbiamo inserito anche il marciapiede di via quattro novembre a Badia Pozzeveri, nel tratto che collega la scuola alla posta. Non sarà facile appaltare i lavori in così poco tempo, perché ci sono alcune porzioni di terreno che dovremo espropriare. Comunque l’intenzione c’è e se non con i soldi di quest’anno, con quelli del prossimo anno l’opera verrà realizzata”. La variazione di bilancio è passata con i voti di maggioranza.
È arrivata anche ad Altopascio la mozione partita dal Comune di Porcari a tutela del sito produttivo Snai. Un documento che sta facendo il giro di tutta la Piana di Lucca e che ieri sera è stato approvato all’unanimità dal consiglio comunale altopascese. In particolare la mozione impegna a sostenere tutte le iniziative mirate ad attivare presso il Governo Nazionale e presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze, il Ministero del Lavoro e quello dello Sviluppo Economico le azioni nei confronti di Snai quale concessionario pubblico nella direzione del mantenimento dei livelli occupazionali e nella attivazione degli strumenti e degli ammortizzatori sociali inclusivi quali i contratti di solidarietà nonché della sopracitata “clausola sociale” a protezione degli occupati individuati come esuberi.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.