Santi Guerrieri (Fdi): “Rissa fra stranieri in pieno giorno, tolleranza zero”

“Una rissa di fronte alla chiesa di San Leonardo in Borghi”. Protagonisti, secondo quanto denunciato da Marco Santi Guerrieri, portavoce di Fratelli d’Italia di Lucca, che ha documentato l’episodio con alcune immagini, “una trentina di africani davanti al sagrato”.

Sarebbe accaduto, racconta Santi Guerrieri, attorno alle 14,20 di oggi (12 dicembre), anche se nessuna segnalazione è giunta ai carabinieri. “Un paio di loro stavano malmenando un giovane di carnagione bianca – è la ricostruzione di Santi Guerrieri -: da quello poco che ho potuto vedere, il giovane coinvolto nella rissa agitava un piccolo cartello, un foglio di carta montato su una bacchetta di legno di circa una ventina di centimetri. Mi sono soffermato per scattare delle foto di quello che stava accadendo – spiega Santi Guerrieri – ma contestualmente tre mi hanno puntato con fare minaccioso , dirigendosi verso di me”. “E’ inammissibile – commenta Santi Guerrieri -, prendendo in considerazione anche i disordini accaduti all’interno del campo delle tagliate che la giunta Tambellini continui a spaziare fra fra il niente e il nulla in termini di sicurezza del territorio.
“Come portavoce di Fratelli d’Italia – conclude Guerrieri -, in vista delle prossime amministrative , dico che primario obiettivo sarà quello di mettere mano con fermezza e decisione a questi episodi di inaudita violenza e soprattutto alle cause che li producono. Serve tolleranza zero”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.