Provincia valuta provvedimenti meno restrittivi per il Ponte di Sasso

La Provincia di Lucca sta valutando la possibilità di applicare in maniera meno restrittiva le limitazioni di transito sul Ponte di Sasso sulla strada regionale 439 Sarzanese-Valdera, nel Comune di Camaiore, già previste a partire da lunedì prossimo (13 febbraio).
Lo annuncia il consigliere provinciale delegato alle strade Mario Puppa anche a seguito del confronto avuto con gli amministratori dei Comuni di Camaiore e Massarosa insieme con i tecnici provinciali. “Fermo restando la doverosa necessità, come già annunciato, di non appesantire la struttura del ponte – dichiara – confermiamo lo stop in entrambi i sensi di marcia per i mezzi superiori alle 7,5 tonnellate, e quindi anche agli autobus, ma stiamo valutando la possibilità di proseguire la doppia circolazione nei due sensi per gli autoveicoli, così come avviene ora grazie all’impianto semaforico”.

La Provincia, infatti, raccogliendo le sollecitazioni dei Comuni interessati, si è resa disponibile a programmare un intervento di messa in sicurezza strutturale al ponte nel breve-medio periodo, in attesa del nuovo cantiere Salt che ‘rivoluzionerà’ in futuro la viabilità nella zona. “Stiamo facendo le verifiche necessarie sia dal punto di vista tecnico che economico – continua Puppa – perché anche l’intervento ‘temporaneo’ sulla struttura (che con l’avvio del cantiere Salt sarà demolita – ndr) qualora si dovesse aprire il cantiere avrà comunque delle conseguenze sulla circolazione stradale. La limitazione dell’ordinanza restrittiva ai soli mezzi pesanti e ai bus non ci esimerà, comunque, dal continuare a programmare monitoraggi e verifiche statiche sulla struttura del ponte in questi mesi”.
Sulla nuova organizzazione viaria della zone interviene anche il sindaco di Camaiore Alessandro Del Dotto: “Sollecitiamo ogni eventuale intervento della Provincia che possa mitigare il problema delle lunghe file che si creano nelle ore di punta – afferma – Questa è la priorità del Comune di Camaiore viste le segnalazioni che ci arrivano dai nostri cittadini. I tecnici provinciali stanno valutando la regolazione dei tempi semaforici in attesa che si possa intervenire sulla struttura, riaprendo almeno al traffico leggero il doppio senso di circolazione sul ponte”.
Il vicesindaco del Comune di Massarosa Damasco Rosi, dal canto suo, afferma: “Avuta notizia nei giorni scorsi dei cambiamenti che dovrebbero incidere sulla viabilità sulla via Sarzanese all’intersezione del Ponte di Sasso – dichiara Rosi – abbiamo chiesto soluzioni alternative alla Provincia poiché il divieto di transito, anche a mezzi leggeri, in direzione Pietrasanta-Massarosa, andrebbe ad incidere non solo sul traffico, ma avrebbe anche un impatto negativo sulle attività commerciali presenti soprattutto nella frazione di Piano di Mommio le quali, per tale limitazione, vedrebbero diminuire il loro volume di affari, con tutte le conseguenze e immaginabili”.
“A ciò si andrebbe ad aggiungere tra pochi giorni – prosegue Rosi – l’intervento di rifacimento del manto stradale con la posa di asfalto fonoassorbente lungo la via Sarzanese che andrà ad interessare sempre la frazione di Piano di Mommio e che già di per sé creerà, per diversi giorni, inevitabili disagi. Questo renderebbe quindi la situazione ancora più complicata”.
Restano in vigore – in attesa di un’eventuale nuova disposizione – le modifiche ai percorsi e agli orari degli autobus delle linee extraurbane della zona comunicate in precedenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.