Menu
RSS

Tpl, sbarca a Lucca il biglietto elettronico

conferenzaUna tessera personale, elettronica, ricaricabile, contactless e multi funzione: arriva a Lucca il biglietto dell'autobus elettronico. Dal 14 gennaio il servizio di trasporto pubblico urbano della città adotterà il sistema di bigliettazione GoPass: un progetto realizzato dall'azienda Aep srl che rinnova completamente il modo di fare e di utilizzare il biglietto o l'abbonamento sui mezzi pubblici.

Protagoniste di questo cambiamento sono: la carta Mobile e la carta Multipla. Quella Mobile è gestibile in economia e spendibile su tutta la rete urbana. Si può usare anche come biglietto da settanta minuti, contiene una tessera di riconoscimento con foto e dati personali, è ricaricabile in più modi: alla biglietteria Vaibus di piazzale Verdi; direttamente via internet da Pc o smartphone; alle due emetitrici automatiche, una in piazzale Verdi e l'altra in piazza D'Azeglio a Viareggio; alle rivendite autorizzate sul territorio. Si può otenere online sul sito della Ctt Nord, ritirandola poi in biglietteria, o provvedere all'acquisto diretto con documento di identità valido. Quella Multipla è invece impersonale e utilizzabile quindi per viaggi di più persone, ha il costo di 14 euro, non è ricaricabile e contiene dieci biglietti urbani da settanta minuti. Sarà in vendita agli esercizi commerciali del terriorio e alla biglietteria di piazzale Verdi. Dal 14 gennaio al 31 marzo sarà possibile ricevere gratuitamente la carta Mobile se: viene acquistato un abbonamento urbano di Lucca; si rinnova un abbonamento al servizio urbano di Lucca, si acquista un carnet dieci corse; si ricarica almeno di sei euro il borsellino elettronico o si convertono abbonamenti cartacei plurimensili in corsi di validità, in abbonamenti elettronici carta Mobile (la conversione avrà un costo di sei euro dall'1 aprile).
La novità è stata presentata stamani (11 gennaio), nella sala riunioni della Ctt Nord, alla presenza del presidente di Ctt Nord Andrea Zavanella, dell'assessore regionale Vincenzo Ceccarelli, dell'assessore al trasporto pubblico locale di Lucca, Gabriele Bove, del presidente della commissione Ambiente, trasporti ed infrastrutture del consiglio regionale, Stefano Baccelli, oltre alla rappresentanza dell'azienda Aep, ideatrice del progetto.
"La carta Mobile e la carta Multipla devono essere validate ogni volta che si sale a bordo dell'autobus, anche se si è in possesso di abbonamento - spiega Andrea Zavanella, presidente della Ctt Nord -. Basta avvicinare la carta alla zona di convalida della validatrice. Segnale verde e suono Bip: la tessera contiene un titolo valido. Segnale rosso e suono Bop: la tessera non contiene un titolo valido. In caso di controllo la tessera va consegnata al personale che attuerà le consuete verifiche con strumenti digitali. Il nuovo sistema di bigliettazione cambia anche il modo di accesso all'autobus: l'ingresso è consentito solo dalla porta anteriore di colore verde, in prossimità della quale sono poste le validatrici, mentre la discesa dalla porta posteriore di colore rosso. Questo contribuirà ad un flusso omogeneo all'interno del mezzo. Inoltre - continua -, questi segnali acustici conribuiscono ad un reciproco rispetto, sociale anche, nei confronti delle regole. È un controllo che eeduca alla cultura del rispetto delle regole. Un passo avanti che ci auguriamo venga apprezzato da tutti i lucchesi. Per i primi tempi l'azienda metterà anche a disposizione facilitatori per aiutare l'utenza ad abituarsi a questo nuovo sistema che si è rivelato adatto per tutti: nelle premiazioni che abbiamo fatto a Prato e Pisa, infatti - conclude Zavanella - alle prime posizioni si sono classificati i più anziani, incredibilmente rapidi a comprendere i vantaggi dell'innovazione".
"La Toscana sta puntando molto sull'evoluzione della mobilità - dice Vincenzo Ceccarelli, l'assessore regionale -. Il contratto ponte che Ctt Nord ha firmato con le altre aziende di trasporto pubblico su gomma e con la Regione Toscana vede infatti reallizzato l'avviamento di questo nuovo sistema. Ci uguriamo di rinnovarci e di essere smepre più efficenti".
"Ringrazio inanzitutto l'azienda Aep che ha contribuito alla realizzazione di questo progetto - interviene l'assessore di Lucca, Gabriele Bove -. Grazie a questa novità i cittadini saranno invogliati all'utilizzo del mezzo pubblico e, guardando avanti, questo porà contribuire anche alla lotta all'inquinamento, grazie alla diminuizione della circolazione dei mezzi privati. Inoltre, grazie al sistema di monioraggio online -continua -, potremmo avere dati definitivi su chi sale e chi scende così da poter colmare al meglio le esigenze di trasporto dei cittadini del territorio. Questa innovazione dunque, affiancandosi a quella del 2016 riguardante la possibilità di pagare la sosta con lo smartphone, rende la città di Lucca sempre più smart. Utilissima la campagna Bip e Bop ti danno una mano, che coinvolgerà tanti bambini e ragazzi contribuendo ad insegnare atteggiamenti di buone pratiche a bordo degli autobus".
"Siamo sulla strada giusta e risultati che cominciano ad arrivare devono spronarci ad andare avanti per migliorare ancora - ha detto Stefano Baccelli presidente della commissione ambiente, trasporti ed infrastrutture del Consiglio regionale - Se fino ad ora, infatti, rispetto all’applicazione del cosiddetto contratto ponte del Tpl, sono stati più evidenti gli aspetti svantaggiosi, come quello dell’aumento delle tariffe, oggi possiamo dire che cominciano a vedersi i lati positivi, quelli che per noi rappresentano il cuore della riforma del Tpl in Toscana. Innanzitutto i nuovi bus: i 162 di CTT Nord entrati in servizio dal 2015, di cui 9 a Lucca presentati solo pochi giorni fa, stanno a testimoniare questa volontà di ammodernamento del parco automezzi. In secondo luogo, il miglioramento della fruibilità del servizio, da parte di tutti. In questo senso, l’innovazione che si introduce oggi con le card elettroniche, sta a significare l’aggiunta di un tassello decisivo per rendere il mezzo di trasporto pubblico facilmente accessibile, semplice e moderno. L’idea di fondo che ci ispira, l’obiettivo fondamentale a cui tendiamo è far sì che il Tpl non rivesta più esclusivamente un carattere sociale, non sia cioè solo ad appannaggio di studenti e pendolari, ma - conclude Baccelli - diventi una vera e valida alternativa per tutti i cittadini toscani all’uso del mezzo privato. Complimenti al progetto"
Nei primi mesi di lancio del sistema tutti i titoli di viaggio urbani in forma cartacea resteranno attivi e acquistabili ovunque, fatto salvo per la biglietteria di Lucca. Da aprile tutti i titoli cartacei scompariranno, salvo il titolo urbano da 70 minuti che sarà acquistabile a 1,50 euro. Il titolo a bordo autobus sarà ancora acquistabile dall'autista alla tariffa di 2,50 euro e sarà prodotto sotto forma di scontrino.

Rebecca Del Carlo

Ultima modifica ilVenerdì, 11 Gennaio 2019 16:22

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter