Menu
RSS

Sanità digitale, convengo di Imt e Asl in S. Francesco

convegnoimtSicurezza dei pazienti e qualità dei servizi nella transizione alla sanità digitale. E’ stato questo il tema del convegno organizzato, nella Cappella Guinigi del complesso di San Francesco a Lucca, da Imt ed azienda Asl Toscana nord ovest. L’evento, a cui ha partecipato anche il direttore sanitario dell'Asl, Lorenzo Roti, ha permesso di mettere a confronto le esperienze portate avanti nella gestione dei sistemi qualità e sicurezza negli ambiti dell’Asl ma anche in altri territori regionali e nazionali. La tematica è stata infatti trattata da importanti professionisti della sanità ed esperti di tecnologia ed informatica di livello nazionale, che hanno discusso di convergenza delle tecnologie, di cambiamento di attitudini nelle relazioni e nell'uso dei servizi, di telemedicina in base alle esigenze di utenti e operatori, di cybersecurity come processo partecipativo e come elemento validante del servizio sanitario e di molti altri argomenti legati alla sanità digitale.

Dell’introduzione e della moderazione degli interventi si sono occupati Michela Maielli, responsabile degli ospedali dell’ambito di Lucca ed Ennio Bilancini, vice direttore della scuola Imt Alti studi di Lucca. Francesco Gabbrielli, direttore del centro nazionale telemedicina e nuove tecnologie assistenziali, ha approfondito la tematica dei rischi e dei benefici per i pazienti nella transizione alla sanità digitale. Gabriele Costa, ricercatore della scuola Imt Alti studi Lucca, ha parlato di un altro argomento molto attuale: l’impatto della cybersecurity sui servizi sanitari. Si è quindi svolta una prima tavola rotonda sulla sanità digitale, a cui hanno partecipato vari professionisti dell’Asl Toscana nord ovest, della fondazione Monasterio e della Regione Toscana: il direttore dello Staff della direzione aziendale Asl, Alessandro Iala, Maurizio Mangione della fondazione toscana Gabriele Monasterio, il direttore della Zona distretto Elba, Gianni Donigaglia, la responsabile Privacy dell’Asl, Manuela Folena, il responsabile Conservazione legale sempre dell’Asl, Riccardo Orsini ed il responsabile del Governo clinico della Regione Toscana, Mario Cecchi. I moderatori della seconda sessione sono poi stati Giuseppina Terranova e Mario D’Amico, del settore della Sicurezza del paziente dell’azienda sanitaria. Adriana Degiorgi, direttrice di staff Eoc Lugano, ha poi parlato di qualità e sicurezza nel programma di digitalizzazione di Eoc; mentre Giulio Fornero, direttore qualità e risk management Aou città della salute (Torino), ha fatto il punto su diritto alla sicurezza delle cure e spesa sanitaria appropriata nell’era digitale. In una seconda tavola rotonda sulla sicurezza dei pazienti sono intervenuti Sara Albolino del centro Grc Regione Toscana, centro collaborativo Oms ed alcuni direttori di dipartimento dell’Asl: la direttrice del dipartimento infermieristico ed ostetrico Chiara Pini, il direttore del dipartimento emergenza urgenza, area critica e blocco operatorio Ferdinando Cellai, il direttore del dipartimento chirurgico Aurelio Costa, il direttore del dipartimento delle professioni tecnico-sanitarie, della riabilitazione e della prevenzione Emilio Bertolini ed il direttore del dipartimento del farmaco Giuseppe Taurino. Tommaso Bellandi, direttore della Sicurezza del paziente dell’azienda Asl Toscana nord ovest ha concluso l’evento, tracciando un quadro sintetico delle questioni emerse e degli sviluppi futuri.

Ultima modifica ilLunedì, 06 Maggio 2019 16:33

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter