Menu
RSS

Associazioni in piazza S.Michele per l'accoglienza

IMG 7996“Una serata che parla di condivisione, per sostenere tutti coloro che sono costretti a fuggire dalla loro terra rischiando di affogare. Prima le persone, non prima gli italiani”. È questo, in breve, il riassunto della manifestazione pro-accoglienza promossa da molte associazioni locali, laiche e religiose, impegnate nella società civile per mercoledì (17 luglio) dalle 19 alle 24 a Lucca, in piazza San Michele e zone adiacenti. #ioaccolgo, Insieme nella condivisione: è questo il titolo dell’iniziativa, una serata di riflessione sul tema migranti.

Leggi tutto...

Braccini (Fiom): migranti, bisogna ripartire da Costituzione

redim"Bisogna ripartite dai principi fondamentali della Costituzione, dai diritti inviolabili dell’uomo, da una analisi sui nuovi spregiudicati colonialismi e sull’ideologia antropologica". Lo dice il segretario regionale della Fiom Cgil, Massimo Braccini, parlando di migrazioni e nuove "schiavitù". Un circolo vizioso, cui si può porre rimedio soltanto ripartendo dall'uomo e dalla sua dignità, oltre che dalla carta costituzionale.

Leggi tutto...

Bugli: "Con decreto immigrazione scompare modello di accoglienza diffusa"

migrantiluccaIn Toscana i 9.208 attuali ospiti dei Cas sono distribuiti in 231 Comuni - sui 274 di tutta la regione - e vivono in 828 strutture. Una media di 11 persone a struttura. Altri 1850 sono nei centri Sprar, presenti in 29 Comuni. Grazie a questo modello negli ultimi tre anni è stato possibile garantire una prospettiva di inclusione e preservare la coesione delle comunità locali. La permanenza nei centri si è accompagnata infatti a progetti di integrazione sociale, sperimentazione di attività volontarie, formazione e integrazione lavorativa, diventate buoni prassi raccolte in un libro bianco. "Il decreto immigrazione del ministro Salvini – spiegano l'assessore della Toscana Vittorio Bugli e la collega del Comune di Firenze e responsabile Anci Toscana Sara Funaro – fa piazza pulita e prevede che i Cas non potranno più erogare né corsi di lingua né progetti finalizzati all'integrazione e formazione". Spetterà alle strutture di secondo livello, agli Sprar cioè.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter