Menu
RSS

Braccini (Fiom): migranti, bisogna ripartire da Costituzione

redim"Bisogna ripartite dai principi fondamentali della Costituzione, dai diritti inviolabili dell’uomo, da una analisi sui nuovi spregiudicati colonialismi e sull’ideologia antropologica". Lo dice il segretario regionale della Fiom Cgil, Massimo Braccini, parlando di migrazioni e nuove "schiavitù". Un circolo vizioso, cui si può porre rimedio soltanto ripartendo dall'uomo e dalla sua dignità, oltre che dalla carta costituzionale.

Leggi tutto...

Bugli: "Con decreto immigrazione scompare modello di accoglienza diffusa"

migrantiluccaIn Toscana i 9.208 attuali ospiti dei Cas sono distribuiti in 231 Comuni - sui 274 di tutta la regione - e vivono in 828 strutture. Una media di 11 persone a struttura. Altri 1850 sono nei centri Sprar, presenti in 29 Comuni. Grazie a questo modello negli ultimi tre anni è stato possibile garantire una prospettiva di inclusione e preservare la coesione delle comunità locali. La permanenza nei centri si è accompagnata infatti a progetti di integrazione sociale, sperimentazione di attività volontarie, formazione e integrazione lavorativa, diventate buoni prassi raccolte in un libro bianco. "Il decreto immigrazione del ministro Salvini – spiegano l'assessore della Toscana Vittorio Bugli e la collega del Comune di Firenze e responsabile Anci Toscana Sara Funaro – fa piazza pulita e prevede che i Cas non potranno più erogare né corsi di lingua né progetti finalizzati all'integrazione e formazione". Spetterà alle strutture di secondo livello, agli Sprar cioè.

Leggi tutto...

Rossi: "Regione a fianco di esperienze come quelle gestite da don Biancalani"

DSC 9859.JPG"Vogliamo farci carico delle migliaia di giovani che oggi sono allo sbando, perché non seguiti da nessuno e costretti a vivere in luoghi degradati che favoriscono il diffondersi di comportamenti criminali. Noi siamo invece per la sicurezza, la legalità e vogliamo un futuro sereno per la Toscana. Dobbiamo favorire l'integrazione di questi ragazzi. E l'unica strada per farlo è prendersene cura. La politica non può cavalcare i problemi, ma deve trovare delle soluzioni. Volevo che don Biancalani non si sentisse solo, ed ecco la nostra proposta. Al momento non abbiamo in mente nessuna struttura, ma ne individueremo presto una idonea". E' con queste parole che il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha presentato questa mattina (26 ottobre), alla presidenza regionale, il protocollo che ha firmato insieme a don Biancalani, il parroco della chiesa di Santa Maria Maggiore a Vicofaro di Pistoia con il quale si propone di dare una nuova sistemazione ai richiedenti asilo attualmente ospiti presso la canonica di Vicofaro.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter