Menu
RSS

Via i privati da gestore dell'acqua, Bianchi (M5S): "Al lavoro per ascoltare i timori dei consumatori"

acquarubinettoVia i privati dal gestore dell'aqua? Costerà e gli effetti non sono prevedibili. Lo sostiene il consigliere regionale M5S, Gabriele Bianchi che si manifesta piuttosto critico sul percorso che è stato avviato a livello di Ait. “Sono 377 i milioni che serviranno per salutare i privati del servizio idrico, e, per il servizio pubblico, sostiene sempre l’Ait - cita Bianchi - si stima che per i lavori e gli interventi successivi al passaggio di gestione dovremo arrivare ad una spesa di 78/80 euro pro-capite, mentre oggi si spende un massimo di 58 euro pro-capite. Ringrazio Federconsumatori per l’invito alla tavola rotonda sui mutamenti gestionali che ci aspetteranno. Ho avuto occasione - aggiunge - di ascoltare Adiconsum e il Movimento Consumatori e pure la politica attraverso le parole di Perra, assessore al Comune di Firenze e Nogarin sindaco di Livorno e l’Autorita Idrica Toscana. Tanti sono i timori dei consumatori, per noi è importante metterci subito al lavoro da oggi ed occorre farlo a tutti i livelli istituzionali, per preparare questo passaggio al meglio. Oggi inizia la discussione della proposta di legge Daga M5S nelle aule del Parlamento. Mi attiverò subito anche nel lavoro delle commissioni per portare i temi del dibattito scaturito dal tavolo di oggi per non fermare questo ampio processo partecipativo decisionale sul modello di governance a legislazione vigente. Credo che oggi il mercato libero non sia più la panacea per tutti i mali. Se vogliamo davvero cambiare le cose la politica deve curare la programmazione a lungo termine, in maniera trasversale, staccando da una logica di consenso”.

Leggi tutto...

Gestore pubblico per l'acqua, sindaco indica rotta

Tambellini sindaco ok 6Acqua bene completamente pubblico. Tornerà in house la gestione della risorsa, con una struttura di valenza territoriale che rispetti le peculiarità di ogni territorio. È il lavoro che sta portando avanti il sindaco Alessandro Tambellini, nelle vesti di presidente dell’Autorità idrica toscana, insieme agli altri sindaci e al presidente della Regione, Enrico Rossi.

Leggi tutto...

Concessionari condotto: “Livello colpa di poca manutenzione”

condotto1Polemica sul livello dell'acqua del condotto pubblico, intervengono i proprietari delle centraline idroelettriche. E lo fanno in risposta alle dichiarazioni del presidente del consorzio di bonifica, Ismaele Ridolfi, che su tema ha chiesto un tavolo tecnico.
"Non stupisce che le considerazioni del presidente siano state esternate proprio a ridosso delle elezioni consortili – affermano i concessionari - Il motivo per cui il livello dell’acqua, in certi punti del Condotto, appare eccessivo è da ricercare nella prolificazione di alghe, alimentate dagli scarichi fognari. Nonostante nel corso del 2018 il condotto sia rimasto in secca per molti mesi a causa del protrarsi del periodo siccitoso, il consorzio, se pur sollecitato sul punto, ha provveduto ad effettuare gli interventi di manutenzione relativi allo sfalcio delle alghe, limitatamente ad un brevissimo tratto del condotto. Stupiscono, quindi, le affermazioni del presidente che sostiene di incontrare difficoltà ad effettuare tali interventi a causa dei livelli di acqua troppo elevati: i livelli sono elevati proprio per la mancata manutenzione che avrebbe dovuto essere estesa a tutto il condotto, nel periodo estivo".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Libri

Giornalismi

Newsletter