Menu
RSS

Ue provincia degli Usa, Brexit per salvare la Gran Bretagna: a Lucca le analisi di Limes

Antieuropa edito 419Prima gli italiani? Solo uno slogan. In pratica un modo di raccontarcela, ma che nasconde, alle spalle, una realtà geopolitica completamente diversa. E che può ribaltare del tutto quella che è la vulgata del dibattito politico nazionale ed europeo. E forse per questo è meglio dire prima gli Usa o la Russia. O prima la Cina.
Questa, almeno, l’interpretazione ‘scientifica’ di Limes, che, con il giornalista Dario Fabbri, ha presentato martedì sera (15 maggio) il nuovo numero della rivista dedicato, nel mese delle elezioni europee, proprio al vecchio continente.
Dopo l’introduzione di Luca Rinaldi, che ha parlato a nome del presidente della Fondazione Banca del Monte, Oriano Landucci, in qualità di padrone di casa, dell’assessore Francesco Raspini e dellav vicepresidente del Club Limes Pisa, Ilaria Genovesi, Fabbri ha iniziato una lunga analisi sull’Europa come ‘oggetto’ politico. Un territorio, in sostanza, che più che essere protagonista dello scacchiere geopolitico internazionale è, secondo l’analisi di Limes, terreno di scontro delle grandi potenze internazionali, principalmente Usa, Russia e Cina.

Leggi tutto...

Hacker e fake news, ai Comics l'anteprima di Limes

IMG 8944Come cambia la geopolitica all’interno del web, fra guerre non convenzionali e fake news. Alla chiesa di San Giovanni si chiude in bellezza nell’ultimo giorno di Lucca Comics and Games con i giornalisti di Limes, Dario Fabbri e Nicolò Locatelli che anticipano i contenuti del numero di novembre della rivista. A moderare l’assessore Francesco Raspini, mentre ‘alle matite’, fra vignette e commenti disegnati, ci sono Alessandro Sesti e Tuono Pettinato.
Tante le sollecitazione e le domande da cui parte il lavoro di ricerca che la rivista ha messo in piedi: come funziona la geopolitica di internet ai tempi dell’utilizzo dei social network, chi controlla chi e chi comanda nella guerra cibernetica.

Leggi tutto...

Italicum, Lucca nel collegio Toscana 1 con Capannori, Viareggio, Massa e Carrara - Guarda la mappa

ponte a moriano2Italicum, ecco cosa cambia per la nostra provincia con la nuova legge elettorale. In previsione dell'entrata in vigore del testo, infatti, serve anche cambiare quella che è la "mappa" dei collegi in cui è suddiviso il territorio nazionale. All'interno di questi collegi, infatti, si confronteranno le liste che determineranno i parlamentari eletti (solo alla Camera, il Senato non sarà più elettivo) con il sistema proporzionale e il premio di maggioranza per la lista che supera il 40 per cento dei voti. La costruzione dei nuovi collegi è, al momento, in discussione in commissione affari costituzionali, che ha già predisposto una bozza di suddivisione delle 100 aggregazioni di comuni che costituiranno la base elettorale. Secondo questo schema l'intera provincia di Lucca sarebbe ricompresa nello stesso collegio, laddove nel 1993 (con il Mattarellum), i collegi uninominali erano ben tre (Lucca, Capannori e Viareggio). A Lucca vengono poi aggregati tutti i comuni della provincia di Massa e Carrara, a loro volta in passato divisi in due collegi uninominali. Il collegio "Toscana 1", quindi, riguarderà circa 600mila abitanti (per la precisione 587977 secondo l'ultimo censimento Istat).

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

 

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter