Menu
RSS

Comics, 220mila biglietti: nel 2016 festival di 5 giorni

comicsdefinitivoCon 220mila biglietti venduti l'edizione 2015 di Lucca Comics and Games ha sfiorato il record di un anno fa (240mila i ticket staccati), mandando tuttavia in archivio i problemi e i disagi che solo per un soffio non si erano trasformati in vera emergenza soltanto un anno fa. Anche l'ultimo giorno è proseguito l'assalto, in modo perfino migliore di quanto ci si attendeva alla vigilia (Leggi): quota 200mila è stata infatti superata, con un dato che rende soddisfatti nel complesso gli organizzatori. Senza indugi si pensa già al 2016 quando la manifestazione, per spegnere degnamente le sue prime 50 candeline del fumetto in città, si svolgerà per 5 giorni. Certo qualche intoppo anche quest'anno non è mancato, specie per i rientri, con i viali congestioni dal traffico in uscita dalla città, rallentamenti in autostrada e stazione presa d'assalto dai pendolari. Ma i disagi, come ieri, sono stati contenuti e nella norma, per un afflusso tanto straordinario per la chiusura dell'evento, con oltre 65mila paganti, più le presenze effettive.

Così i Comics nel 2014. L'edizione dei record, quella di un anno fa, aveva chiuso con 240mila biglietti staccati e con presenze in città che sfioravano, secondo le stime le 400mila unità. Il picco ci fu il sabato 1 novembre. Complici le date e il ponte festivo, le biglietterie della manifestazione staccarono 100mila biglietti in una sola giornata. La calca in centro storico creò notevoli problemi logistici e alcune emergenze da fronteggiare, come all'area Games, dove si dovettero bloccare gli accessi per sovraffollamento all'interno del padiglione, e alla sortita Santa Maria e a Porta San Pietro, letteralmente congestionate dalla fiumana di persone. Per non parlare del sistema dei parcheggi che, gioco forza, andò subito in congestione. Al rientro, caos alla stazione, con code lunghissime per raggiungere i treni alla stazione.
Ultimo assalto. Cose che non si sono viste nell'edizione 2015. Merito di diversi accorgimenti presi, con l'obiettivo di rendere più vivibile per i visitatori la manifestazione. Il numero chiuso e il tetto massimo di biglietti da vendere al giorno è servito come deterrente all'assalto. Ma è stata messa a punto anche una macchina organizzativa che, sulla base dell'esperienza delle ultime edizioni è riuscita a prevedere e arginare situazioni d'emergenza. Come ad esempio alla stazione dove si è messa in campo una logistica studiata a tavolino per evitare ressa o, peggio ancora, incidenti in attesa dei treni a binari. E, infatti, il sistema sia sabato che stasera ha retto. Eppure anche oggi c'è stato un vero e proprio assalto, andato oltre le aspettative della vigilia, con oltre 65.700 biglietti venduti anche per la giornata di chiusura del festival che sfiora il record dell'anno scorso.
La manifestazione in numeri. 5 le sezioni: Comics, Games, Junior, Music& Cosplay e Movie, 28 le aree del centro storico coinvolte, oltre 900 i giornalisti e addetti ai media accreditati. Sono soltanto alcuni dei numeri dell'edizione 2015 di Lucca Comics and Games. Oltre 700 gli stand presenti al festival, 582 gli eventi principali realizzati nella manifestazione 900 i bambini delle scuole che hanno partecipato alle attività Junior, 1.000 gli aspiranti disegnatori che hanno potuto incontrare gli editori 1.500 gli iscritti alle sfilate del Cosplay per una manifestazione che si è svolta in padiglioni e aree ampie 75.000 metri quadrati. Boom anche sui social: 208.413 i "mi piace" su Facebok per oltre 1 milione di persone raggiunte.
Un calo dei paganti che non preoccupa. Guardando, comunque, soltanto i dati secchi, lo scarto rispetto all'anno scorso c'è stato. Ma il segno meno non preoccupa gli organizzatori e tantomeno il sindaco Alessandro Tambellini: "Una cosa è certa - dice al termine di una giornata in cui ha girato in lungo e in largo la manifestazione -: il successo straordinario di questa manifestazione, che è in grado di crescere e allo stesso tempo tornare godibile per tutti. I conti li faremo in fondo: non ci sono soltanto i paganti, le presenze in città sono state straordinarie al di fuori di ogni dubbio. La città era stracolma ma senza i disagi dell'anno scorso. Quel che fa ancora di più la differenza è lo straordinario livello culturale delle iniziative e degli ospiti. I numeri ci sono tutti perché la manifestazione cresca ancora e la sfida della prossima edizione la abbracciamo volentieri come una ulteriore occasione di fare ancora meglio" (Leggi il commento del sindaco).
Ora si pensa già all'edizione dei 50 anni. L'organizzazione di Lucca Comics and Games Srl, al riguardo, è raggiante. E pensa per l'appunto già all'edizione 2016, in cui si festeggerà un traguardo doppiamente importante per la manifestazione. "Alla fine di queste magnifiche giornate – sottolinea il direttore di Lucca Comics and Games Srl, Renato Genovese -, nelle quali abbiamo avuto solo entusiastici apprezzamenti per l'organizzazione dell'evento e per la qualità delle proposte artistiche e culturali, viene spontaneo chiedersi: come faremo l'anno prossimo? L'asticella ormai si alza ogni anno di più, ma per il 2016 abbiamo due assi nella manica: le celebrazioni per i cinquant'anni di matrimonio (o convivenza che sia) tra la città di Lucca e il fumetto e la possibilità offerta dal calendario 2016 di far svolgere la manifestazione in 5 giorni, anziché 4. E' un'occasione irripetibile (parlo dei 50 anni) nella quale Lucca Comics & Games e la città di Lucca metteranno in gioco le loro capacità. Le carte in regola ce le abbiamo e tutti i partner, nazionali ed esteri, si attendono un evento epocale. Non tanto perché si aspettano masse da Giubileo (posso rassicurare tutti in tal senso), ma perché si aspettano una manifestazione ancora più ricca di stimoli e di intuizioni, come l'ebbero i pionieri che nel 1966 diedero vita a Lucca a questo emozionante viaggio, tutto da raccontare". Un appuntamento intermedio verso la prossima edizione si terrà già a primavera. "Intanto - ricorda Genovese  si partirà il 19 e 20 marzo con Collezionando, nuovo appuntamento dedicato al fumetto d'antiquariato e da Collezione che si terrà al Polo Fiere: ma sarà solo un antipasto di ciò che i nostri chef stanno preparando. Uno show cooking da leccarsi i baffi. Stiamo apparecchiando per voi!" "Per quattro giorni la placida e tranquilla Lucca – sottolinea invece il presidente Francesco Caredio - si è trasformata in quel luogo vivace e fantasioso che appare solo durante il festival: colori, suoni, divertimento, cultura, socializzazione, grazie anche al magnifico lavoro svolto dalle forze dell'ordine, dalla protezione civile, dai vigili del fuoco e da quanti hanno vegliato sullo svolgimento della manifestazione. In particolare un ringraziamento alla Prefettura e al tavolo di coordinamento, che hanno saputo collaborare appieno con la manifestazione a tutti i livelli. Da domani si comincerà a smontare i padiglioni: la festa è finita ma ai residenti chiediamo ancora qualche giorno di pazienza, perché tutto torni ad essere come prima. Lucca Comics and Games, invece, si metterà da subito al lavoro perché il prossimo week end ospitiamo al Polo fieristico i Mondiali di Blood Bowl organizzato dalla Ludolega Lucchese con la nostra collaborazione".
Viabilità e parcheggi. Sul fronte della viabilità e dei parcheggi la situazione è andata in sofferenza nel momento clou degli arrivi, ma è rimasta sempre gestibile. Di primo mattino si sono registrati rallentamenti in autostrada e ai caselli, ma senza blocchi del traffico, nemmeno in viale Europa dove comunque erano presenti anche oggi le pattuglie della polizia municipale per indirizzare le auto in arrivo per la manifestazione verso i grandi parcheggi del Polo Fiere e delle aree esterne alla circonvallazione. Inevitabilmente, gli stalli più vicini alle Mura sono stati nuovamente presi d'assalto e a metà mattinata era già tutti completi, dando vita a episodi di sosta selvaggia. In alcuni quartieri alla prima periferia della città, molti abitanti hanno chiamato la polizia municipale perché con le auto in sosta proprio davanti casa non riuscivano ad uscire dal cancello: sono state elevate multe e in qualche caso sono state fatte anche delle rimozioni. Ha funzionato il sistema dei parcheggi e della navette da Capannori: oggi 2.300 biglietti venduti, ben più di ieri (1.700). E' soddisfatto l'assessore alla sicurezza del Comune di Lucca, Francesco Raspini: "La manifestazione è tornata finalmente godibile - commenta a fine giornata -: era cresciuta in modo forse anche un po' disordinato: la nuova dislocazione degli stand, la collocazione dei padiglioni in nuove aree e un piano organizzativo studiato ancora più nel dettaglio ha fatto sì che chi è venuto a Lucca per i Comics se ne sia andato soddisfatto. Credo che questo peserà molto di più rispetto ad un calo di 20mila visitatori. Del resto, sono state fatte scelte a monte dall'organizzazione con l'obiettivo di consentire lo svolgimento della manifestazione in modo corretto e sicuro. Il bilancio è più che positivo: i parcheggi sono andati tutti esauriti, compresi quelli del Polo Fiere, grazie allo straordinario impegno della polizia municipale e delle forze dell'ordine, che hanno indirizzato gli automobilisti verso le aree di sosta. Anche il piano-stazione ha retto e le partenze, al termine della manifestazione, si sono svolte senza eccessivi problemi".
Controlli. In ausilio della polizia municipale, in particolare, la stradale si è occupata di monitorare i viali e gli arrivi in città dai caselli, mentre la polizia di stato e i carabinieri sono stati impegnati nelle attività di prevenzione e sicurezza anche se non sono mancati nemmeno oggi i borseggi. Un agente della polizia penitenziaria ne ha sventato uno: passeggiando nelle strade affollate del centro è intervenuto ad aiutare una donna che era stata appena derubata e, dopo un inseguimento, è riuscito a fermare e a far arrestare dai carabinieri il malfattore. Sono andati avanti anche i controlli contro gli abusivi e per verificare il possesso delle autorizzazioni per i temporary store e i temporary restaurant, mentre le associazioni del volontariato, coordinate dal 118, hanno presidiato la manifestazione, intervenendo per alcuni malori.
Il grande "esodo". Per il popolo dei Comics and Games il saluto a Lucca arriva dalle ultime ore del pomeriggio. Già alle 18 si sono registrati i primi disagi per lasciare il centro e raggiungere i caselli dell'autostrada. Il traffico ha subito rallentamenti soprattutto in viale Europa e alle Tagliate. A creare problemi in viale Luporini camper e autobus in partenza dalla città. Ripercussioni ci sono state anche in autostrada, non solo sulla Firenze Mare ma anche in Bretella, con traffico rallentato in corrispondenza del casello di Viareggio e dello svincolo con l'A12. Grande afflusso anche verso i treni alla stazione di Lucca, sia in piazzale Ricasoli che all'accesso da viale Nottolini.
Stand. La giornata era cominciata con una straordinaria folla, più grande forse delle attese della vigilia. La bella giornata e la giornata festiva ha invece invogliato migliaia di persone a non rinunciare all'invasione di Lucca. In alcune zone del centro storico, specie a metà giornata era difficile spostarsi per la gran calca, ma non ci sono stati blocchi o situazioni di emergenza. Anche ai Games la situazione è stata più "tranquilla" rispetto alla giornata di sabato. Le lunghe code ci sono state al mattino ma poi la situazione si è normalizzata. Protagonisti anche oggi i cosplayers, che hanno assediato nuovamente le Mura nella zona dell'area palco al baluardo San Donato, per il contest per incoronare i costumi più belli. Sempre qui sono state lasciate nuove "impronte" dagli artisti del fumetto per la walk of fame dedicata al settore che Lucca Comics and Games Srl, in accordo con il Comune, vuole realizzare.
Una vetrina per la città. Mai come quest'anno il festival ha contribuito a promuovere la città sul piano nazionale e internazionale. Oltre ad essere stata presente per quatto giorni in tutte le principali edizioni dei giornali e dei telegiornali, la manifestazione ha contato un'importante presenza di stampa internazionale.
Una ventina i giornalisti infatti che si sono accreditati dal Sudamerica, dal nord Europa, dalla Francia ma anche dal Giappone e dagli Usa che porteranno in questi giorni il nome di Lucca in tutto il mondo.
In particolare, l'inviato di Variety (il più autorevole periodico che si rivolge al mondo dello spettacolo) Nick Vivarelli ha definito il festival "un vero evento fantastico senza eguali, ambientato in una città bellissima". Mostre ancora aperte. Per chi non avesse ancora potuto godere appieno delle mostre, alcune di esse resteranno allestite alla Fondazione Banca del Monte di Lucca fino al 7 novembre e fino al 28 novembre a Palazzo Mansi.

Ultima modifica ilLunedì, 02 Novembre 2015 15:14

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Torna in alto

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter

skodametanosettembre720