Menu
RSS

Accesso al credito, vicino il protocollo d'intesa unico tra Regione e banche

ingegneriaLa Regione sta lavorando per arrivare ad un Protocollo d'intesa unico, che riunisca le diverse intese firmate negli anni scorsi con il sistema creditizio toscano e costituisca un modello valido per tutti i settori di intervento, rendendo così più facile la vita delle imprese che chiedono garanzie per accedere a finanziamenti, sia alle banche alle prese con procedure complesse e non sempre fra loro omogenee. Una prima riunione di quello che diventerà il tavolo regionale per il credito è stata convocata oggi dall'assessore alle attività produttive credito e lavoro Gianfranco Simoncini che ha così concretamente delineato una prospettiva di lavoro per la nuova delega ricevuta a seguito delle novità introdotte dal presidente nella giunta regionale. All'incontro hanno partecipato tutti i rappresentanti degli istituti di credito toscani firmatari dei protocolli d'intesa che da tempo costituiscono la base di lavoro per l'attività di concessione delle garanzie richieste dai diversi strumenti di ingegneria finanziaria messi in campo dalla Regione (Emergenza economia, Giovanisi, Giovani professionisti, Fare impresa).

Leggi tutto...

Cassa integrazione in deroga, anche la Toscana chiede il finanziamento urgente

Il finanziamento della Cassa integrazione e della mobilità in deroga per i periodi maturati e non ancora coperti del 2013 e per tutto il 2014 è un tema improrogabile per evitare che la tensione, determinatasi in molte realtà del Paese, sfoci in un vera e propria emergenza sociale. Lo ha spiegato l'assessore alle attività produttive credito e lavoro della regione Toscana che, nella sua veste di coordinatore delle Regioni per il settore lavoro, è intervenuto oggi su questo nella seduta della Conferenza delle Regioni.  

Leggi tutto...

Finanziamenti ex lege Sabatini bis, già sette le pratiche definite dalla Cna di Lucca

Sono già sette le pratiche definite dalla Cna di Lucca per le richieste di accedere ai finanziamenti a tasso zero messi a disposizione dalla legge Sabatini bis. Un lavoro per un importo complessivo di 1,6 milioni di euro con una media di 220mila euro per azienda. "Finora ai nostri uffici si sono presentati officine meccaniche, autocarrozzerie, aziende del settore calzaturiero e falegnami – spiega Marco Magnani, responsabile provinciale del credito della Cna –. Si tratta di un’opportunità molto interessante e le richieste sono già state tante, al punto che i 2,5 miliardi di risorse stanziati dal Governo sono destinati a esaurirsi nelle prossime settimane. Chi deve fare degli investimenti in macchinari, impianti e beni strumentali è giusto che utilizzi questi fondi a disposizione anche per i requisiti per accedervi sono piuttosto semplici. Tra l’altro il ministro per lo Sviluppo economico Federica Guidi si sta muovendo per trovare altri 2,5 miliardi di euro in modo da raddoppiare il plafond, per questo invito ad attivarsi tutte le aziende che sono interessate".
Lo Stato infatti si impegna a finanziare tra i 20mila e i 2 milioni di euro in diverse modalità: o finanziamento il 100 per cento degli investimenti effettuati, o erogando contributi che azzerano gli interessi, o con la possibilità di beneficiare del fondo di garanzia. Per maggiori informazioni e assistenza le imprese possono rivolgersi alla Cna. Il referente è Alessandro Pera, 0583.4301119, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter

fabiaottobre720pa