Quantcast

Festa per il quercione di Capannori, albero dell’anno 2013

E’ stato consegnato nella giornata di sabato scorso il prestigioso riconoscimento nazionale al Quercione di Capannori. Durante la manifestazione nazionale del Florovivaismo FloraCult a Roma, si è svolta la premiazione del concorso nazionale Eleggi l’Albero dell’Anno 2013. A presenziare la cerimonia Antimo Palumbo, storico degli alberi, assieme ad esperti nazionali di botanica e membri della giuria del concorso, a ritirare il premio Alessio Ciacci, autore della foto che ha iscritto ufficialmente l’albero al Concorso. “Un grande riconoscimento, un orgoglio in più della nostra terra ricca di eccellenze ambientali -commenta Alessio Ciacci – che tra turismo, natura e cultura può creare importanti opportunità in più. Ma anche un monito per il presente, per investire sempre più nella piantumazione degli alberi, ponti verso il futuro e costruttori di sostenibilità”.

Circa 100 gli alberi di tutte le parti d’Italia che hanno partecipato al Concorso, alla fnale ne sono arrivati 20, uno per regione. Per celebrare questo riconoscimento nazionale domani (4 maggio) Alessio Ciacci, assieme ad associazioni ambientliaste e paesane, ha organizzato una giornata con un breve convegno ed una passeggiata fino alla pianta monumentale. L’inizio del’evento è alle 15,30 nella sala conferenze del Country Hotel di Gragnano, sulla via Pesciatina, dopo una presentazione di Alessio Ciacci sono previsti gli interventi di Giuseppina Carrara, proprietaria dell’albero, Antimo Palumbo, Storico degli alberi, Domenico Verducci del Wwf e Guido Sesti, guida ambientale. Poi dalle 17,30 passeggiata fino al Quercione lungo la variante della Via Francigena. Per chi lo desidera anche il pranzo, dalle 13, presso il Ristorante Cantina Da Toti (Menù a 15 euro prenotazione allo 0583975711).
Organizzano l’iniziativa per celebrare l’importante vittoria del Quercione di Capannori, Wwf Lucca, Legambiente Piana di Lucca, Italia Nostra Sezione di Lucca, PerlAmebiente e le associazioni paesane Donatori di Gragnano e San Martino e Associazione per San Pietro. Per info alessiociacci@gmail.com

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.