Quantcast

Capannori Servizi, Pagnini nuovo presidente

E’ Moreno Pagnini l’uomo su cui il sindaco di Capannori Luca Menesini punta per portare innovazione e nuovi obiettivi nella Capannori Servizi, azienda partecipata del Comune che attualmente si occupa della Casa della Salute di Marlia, della piscina comunale e della Scuola civica di musica.
Il primo cittadino, infatti, lo ha nominato oggi (lunedì 28), durante l’assemblea, come nuovo presidente della società. Pagnini, 53 anni, svolge da oltre 25 anni la professione di commercialista ed è residente a Marlia, ha accettato con senso di responsabilità il ruolo che è stato chiamato a ricoprire.
Per Menesini, la Capannori Servizi oggi ha bisogno della professionalità di Pagnini, perché nella visone del sindaco questa azienda deve acquistare nuovi servizi utili alla comunità capannorese, diventando il motore di quell’innovazione che vuole che caratterizzi il suo mandato. Una scelta, per così dire, nel segno della continuità quella fatta da Menesini, perché Pagnini, 53 anni, era un candidato della lista Scelta Popolare, la stessa per la quale correva anche il presidente uscente della Capannori Servizi Malfatti che è entrato in consiglio comunale.

“Anzitutto ringrazio l’amministratore uscente Gino Malfatti per il buon lavoro svolto. La Capannori Servizi è un’opportunità per Capannori – dice il sindaco Menesini – se la rendiamo baricentrica nelle attività del Comune. Con i cittadini abbiamo preso impegni concreti per l’introduzione di nuovi progetti nell’interesse di tutti, come le misure a favore dell’occupazione e del lavoro, quelle per l’innovazione e del rapporto con i nostri paesi. La Capannori Servizi può diventare un punto di riferimento per queste azioni, dando un contributo importante all’attività dell’ente. Quando gli amministratori si pongono sfide ambiziose come quelle che ci siamo posti noi, è fondamentale strutturare l’intera macchina comunale, e tutte le varie diramazioni, centrate sulle priorità. Stiamo correndo in direzione di un territorio dove si viva meglio, e la Capannori Servizi dovrà darci una mano preziosa. Sono certo che Pagnini, che ringrazio per aver accettato questo compito, la ristrutturerà con coraggio, trasformandola in un utile mezzo per il buongoverno di Capannori”.
Nell’ottica di Menesini, quindi, la Capannori Servizi diventa un’azienda che si occuperà di temi centrali dell’azione amministrativa come occupazione, innovazione, semplificazione.
“E’ un’ipotesi – conclude il sindaco – da valutare insieme a Pagnini, al Consiglio Comunale e alle forze politiche di maggioranza. E’ con loro infatti che si deciderà il futuro della società. Certo è che un’azienda di supporto ha senso se sta nella sfida attuale. Questo per me è fondamentale. Gli obiettivi li abbiamo fissati, adesso andiamo tutti insieme a centrarli”.
Soddisfazione e grande senso di responsabilità sono espressi dal nuovo presidente Pagnini.
“Ringrazio il sindaco per la fiducia e l’incarico – dice –. So quanto Menesini abbia  voglia di innovare e realizzare interventi concreti per l’occupazione, quindi sono consapevole che il rilancio della Capannori Servizi è un passaggio centrale. Mi metterò subito al lavoro con serietà e responsabilità. Avere la possibilità di dare un contributo fattivo al miglioramento della qualità della vita dei cittadini è senza dubbio un onore. Lavorerò da subito tenendo sempre fisso in mente l’obiettivo”. 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.