Quantcast

Scuola di Musica di Capannori, gestione all’accademia Geminiani di Altopascio

Apriranno lunedì (21 settembre) le iscrizioni al nuovo anno scolastico 2015/2016 della civica Scuola di Musica di Capannori, la cui gestione didattica è stata affidata dalla Capannori Servizi, tramite bando di gara, all’accademia della musica Francesco Geminiani di Altopascio. La nuova gestione, oltre a confermare tutti corsi che hanno caratterizzato la scuola in questi anni, introdurrà importanti novità nell’offerta, in modo da soddisfare i vari interessi musicali.

“Sabato 3 ottobre si terrà l’Open day in cui presenteremo tutte le innovazioni didattiche – dice il presidente dell’Accademia Marco Lardieri –. Accanto alla continuità, fondamentale vista l’alta qualità dell’offerta che la Civica scuola di musica ha prodotto negli anni di attività, daremo il via a nuovi dipartimenti, uno focalizzato sulla musica antica, rinascimentale e barocca, un altro su musica rock e jazz. Aspetti che le persone interessate potranno approfondire proprio in occasione dell’Open day, oltre a conoscere l’ampliamento del ventaglio dei corsi. Abbiamo predisposto un’attività di livello, che siamo certi possa soddisfare gli amanti della musica”. Per quanto riguarda i corsi, sarà introdotto un corso per i bimbi 0-3 anni e corsi di musicoterapia. “Siamo molto soddisfatti della proposta didattica presentata dall’Accademia della Musica Francesco Geminiani – afferma l’assessore alla cultura Silvia Amadei –. La civica scuola di musica rappresenta un’opportunità per molti ragazzi e ragazze, e quindi l’inserimento di nuovi dipartimenti e corsi è senza dubbio una novità significativa. I corsi cominceranno il 28 settembre prossimo e le iscrizioni saranno aperte dal 21. Questa scuola, inoltre, organizzerà iniziative musicali sul territorio, perché tutti i cittadini possano conoscerne l’attività e ascoltare buona musica. Un appuntamento a cui partecipare è l’open day del 3 ottobre, dove saranno spiegate nei dettagli le nuove attività della scuola. Crediamo nella musica come strumento di espressione, crediamo nella cultura e nel ruolo di rilievo che questi aspetti hanno anche sulla formazione e crescita umana di tutti noi. La civica scuola di musica, quindi, è una priorità per la nostra amministrazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.