La ‘capanna’ trovata agli scavi del Frizzone in esposizione ad Athena

Nel 2016 il museo Athena di via Carlo Piaggia a Capannori si arricchirà di uno straordinario reperto archeologico. L’amministrazione comunale in accordo con la Soprintendenza per i beni archeologici della Toscana ha deciso di collocare nell’edificio che già ospita significativi ritrovamenti archeologici, insieme ad una sezione etnografica dedicata all’esploratore Carlo Piaggia, l’edificio ligneo ipogèo in legno di quercia risalente alla seconda metà del II secolo a.C. ritrovato durante gli scavi per la costruzione del nuovo casello autostradale del Frizzone.

Una ‘capanna’ a forma di rettangolo con i lati di 4 e 5 metri di cui è rimasta in ottimo stato di conservazione la parte interrata, alta circa un metro e mezzo, che riporta una gradinata su di un lato. La ‘capanna’ faceva parte di un piccolo villaggio e con tutta probabilità fu costruita da liguri che si erano integrati con la colonia latina di Lucca. Al suo interno sono stati ritrovati resti di granaglie per cui è molto probabile che la struttura svolgesse la funzione di granaio. Si tratta di un reperto di grande importanza che rappresenta un unicum in Italia per il livello di conservazione e che certamente sarà in grado di attrarre molti visitatori. L’antica ‘capanna’, attualmente in fase di restauro, è un simbolo importante dell’identità di Capannori che etimologicamente deriva proprio dal latino ‘capanna’, ‘piccola casa’ e troverà posto al piano terra del museo di via Carlo Piaggia. Il locale che lo ospiterà sarà creato nell’ambito di alcuni lavori di completamento dell’edificio approvati nei giorni scorsi dalla giunta che riguarderanno anche l’impiantistica dell’edificio ai fini della sicurezza.
Per conservare in modo corretto l’importante ritrovamento lo spazio che lo ospiterà dovrà infatti avere, oltre ad adeguate dimensioni, determinate caratteristiche per quanto riguarda in particolare l’esposizione solare e la qualità dell’aria.

“Con questo straordinario reperto archeologico di grande valore storico unico in Italia Athena acquisterà prestigio e si configurerà sempre più come un polo museale non solo di Capannori ma anche della Piana – sostiene l’assessora alla cultura, Silvia Amadei -. Ritengo che la collocazione dell’antichissima capanna ipogèa ritrovata nell’area del Frizzone nella sede del museo archeologico ed etnografico oltre ad avere un importante valore simbolico per il nostro comune, sarà in grado di attrarre numerosi visitatori e di valorizzare così anche le altre collezioni presenti nella struttura. Mi riferisco ai reperti provenienti dall’area del Frizzone e dagli scavi di via Martiri Lunatesi, ai materiali e documenti della sezione etnografica dedicata a Carlo Piaggia, nonché alla sezione sulla civiltà contadina. Ringrazio la Sovrintendenza insieme al Gruppo archeologico capannorese per l’indispensabile collaborazione fornita al Comune nel portare a compimento questo nuovo progetto culturale”. L’edificio ligneo è stato costruito con la tecnica Blockau (o alternis trabibus, con terminologia vitruviana) che prevede che i tronchi o travi siano sovrapposti orizzontalmente fino a formare delle pareti, con l’aggancio ottenuto agli angoli, dove vengono ricavate delle connessioni che permettono l’incasso e l’irrigidimento della struttura.
I lavori ad Athena per creare lo spazio idoneo ad ospitare il reperto archeologico e per completare altre opere prenderanno il via ad inizio 2016. La ‘capanna’ sarà trasferita nel museo non appena sarà conclusa l’opera di restauro, tra la primavera e l’estate prossime.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.